Martedì, 16 luglio 2019
Banner
Banner
AGROALIMENTARE

Olio, M5S: proposta di legge su sanzioni per truffe

Bookmark and Share
oliodioliva2017_1"Ancora una inchiesta giornalistica sui furbetti dell'olio d'oliva, quella di Report. Ancora ombre su ciò che realmente troviamo in bottiglia: e' extravergine di oliva o no? Sono domande a cui la politica può e deve dare risposta e il Movimento 5 Stelle è pronto a fare la propria parte. Una proposta di legge a prima firma G. L'Abbate (M5S) aggiorna modi ed entità delle sanzioni: oggi in Italia si arriva al paradosso che non vengono sanzionate condotte che a livello europeo sono vietate. In questo modo c'e' chi la fa franca nonostante il notevole e scrupoloso lavoro degli organi di controllo e spaccia un olio per un altro ingannando i consumatori e attuando pratiche sleali". Lo afferma Chiara Gagnarli, portavoce del Movimento 5 Stelle in Commissione Agricoltura alla Camera, riferendosi alla proposta di legge.

"L'attuale classificazione degli olii d'oliva - riprende Gagnarli - è stabilita dall'Unione europea, che prescrive per le diverse categorie di olio caratteristiche non previste dalla legge 1407 del 1960 sulla classificazione e la vendita degli olii di oliva, ancora in vigore. La norma italiana ignora, ad esempio le caratteristiche organolettiche e i limiti degli isomeri trans dell'acido oleico, principale componente dell'olio di oliva. Inoltre, non prevede alcune tipologie di esame per la classificazione degli olii di oliva. Con l'approvazione della nostra proposta di legge si utilizzerebbero strumenti, tecniche, caratteristiche divenuti scientificamente obiettivi per stabilire le diverse tipologie e qualità di olio di oliva" aggiunge la deputata.

Anche per il presidente della commissione Agricoltura della Camera dei deputati, Filippo Gallinella, del Movimento 5 Stelle, "la puntata di Report ha acceso i riflettori sull'urgenza di un intervento normativo". "E' necessario essere severi con chi sbaglia - aggiunge Gallinella -, anche e soprattutto nel settore del food, dove in gioco c'e' anche la salute delle persone. Con questa proposta di legge vogliamo punire chi fa il furbo, tutelare e sostenere i produttori italiani di qualità e dare certezze ai consumatori. In commissione Agricoltura, insieme ai colleghi della commissione Giustizia, siamo pronti a metterci all'opera per portare a casa il risultato nel più breve tempo possibile, confrontandoci con tutti gli attori in gioco".
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena