Venerdì, 15 novembre 2019
Banner
Banner
AMBIENTE ED ENERGIA

I numeri lo confermano: ITS Energia e Ambiente sempre più alternativa ai percorsi universitari per un'immediata opportunità occupazionale

Bookmark and Share
its-energiaambiente2019_1Al via i nuovi corsi della Fondazione ITS Energia e Ambiente. Soddisfazione per il lavoro fin qui svolto, e per aver offerto al territorio toscano una proposta formativa all’avanguardia e orientata ad un sicuro ingresso nel mondo del lavoro. Tuttavia occorre continuare nell’azione di promozione di una opportunità ancora troppo poco conosciuta.

Grande soddisfazione della Fondazione ITS Energia e Ambiente per l’importante risultato raggiunto dall’Istituto di alta formazione, in termini di iscritti, per i nuovi corsi ECO Energy Tech e NET Energy Tech.

Un percorso che ha visto coinvolte decine di scuole superiori di tutto il territorio regionale e centinaia di giovani, cui è stata presentata l’offerta formativa dei corsi post diploma di ITS Energia e Ambiente.

“Nei mesi scorsi abbiamo avuto modo di incontrare centinaia di giovani in decine di scuole superiori della Regione – dichiara Teresa Basilico, Direttore dell’ITS Energia e Ambiente –. Entro il 30 ottobre prenderanno il via i due nuovi corsi della Fondazione, su temi che vanno dall’economia circolare alla gestione del ciclo dei rifiuti, dalla building automation alle smart energy e all’industria 4.0, il tutto progettato secondo le esigenze reali delle aziende partner della Fondazione che metteranno a disposizione i migliori professionisti per le docenze.

Due le novità importanti introdotte quest’anno. Un nuovo corso ad Arezzo, grazie all’accordo con il Liceo Scientifico “Francesco Redi” che metterà a disposizione gli spazi per la didattica. Una nuova proposta formativa per la sede storica di Colle Val d’Elsa, nel territorio senese, incentrata su temi quali la produzione energetica e la sostenibilità ambientale. Entrambi i corsi hanno avuto un riscontro positivo in termini di iscritti, un risultato importante reso possibile grazie al sostegno delle scuole superiori che da anni collaborano con la fondazione.

 “Il punto di forza è lo stretto legame tra corsi e imprese – dichiara il presidente della Fondazione Francesco Macrì –. Grazie a questo binomio, quasi il 90% degli studenti trova lavoro entro un anno. Siamo orgogliosi per il lavoro fin qui svolto: un impegno costante che ha visto coinvolte scuole e imprese ( Estra fra tutte), e che ha consentito di attivare un nuovo corso in provincia di Arezzo. È importante continuare nell’azione di promozione di questa opportunità formativa ancora poco conosciuta e incrementare il rapporto con il mondo dell’impresa – continua Macrì – che necessità di figure adeguatamente formate, spesso difficili da reperire.

Vivendo quotidianamente la realtà industriale, posso confermare che servirebbero migliaia di diplomati ITS ogni anno; nei prossimi 5 anni sono oltre 460mila i posti di lavoro per tecnici specializzati e un terzo resterà senza candidati. Occorre pertanto – conclude Macrì – superare questo paradosso e continuare nell’azione di lancio di una realtà ancora troppo poco conosciuta, per superare il mismatch tra formazione e competenze richieste dal mercato, a fronte di un tasso di disoccupazione giovanile che veleggia intorno al 30%.”

ITS Energia e Ambiente, attraverso attività programmate a livello regionale, grazie al network formato da scuole e imprese, ha saputo leggere i cambiamenti nel mondo del lavoro, restando agganciata alla rivoluzione tecnologica in atto, attraverso una formazione di qualità e orientata all’industria 4.0.

its-energiaambiente2019_2“Come ufficio regionale abbiamo messo a disposizione delle fondazioni ITS che ce lo hanno richiesto la mediazione degli uffici territoriali per avviare contatti sempre più stretti fra ITS e scuole al fine di contribuire alla diffusione fra studenti e docenti delle superiori una conoscenza più puntuale del sistema ITS - a dichiararlo è Roberto Curtolo, dirigente USR Arezzo, Siena, Firenze -. Siamo lieti che una scuola come il Liceo Redi, una delle eccellenze formative aretine, abbia aderito per sostenere il progetto di allargamento della fondazione Energia e Ambiente nella provincia di Arezzo, affiancando la scuola senese di riferimento rappresentata dall'IIS Sarrocchi che rappresenta anch'esso un'eccellenza della nostra regione. È evidente che questo processo di allargamento determina un'integrazione verticale fra il segmento dell'istruzione secondaria e quello dell'istruzione tecnica superiore, volti a favorire il rapido e qualificato inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.”

Dichiara Anselmo Grotti, dirigente scolastico del Liceo aretino “Redi”: "Per il Liceo Scientifico “Francesco Redi” di Arezzo divenire Socio Fondatore dell’ITS “Energia e Ambiente” è una scelta strategica che punta a rafforzare e incrementare le scelte e le possibilità di valorizzazione professionale sia dei propri studenti sia di quelli gravitanti nel nostro territorio. Abbiamo già corsi di sostenibilità ambientale e risparmio energetico che certamente hanno sensibilizzato molti giovani. Sottolineo la felice coincidenza che i nuovi corsi ITS prenderanno avvio presso il nostro Liceo proprio nei giorni in cui nel 1923 iniziavano le lezioni del Liceo Scientifico appena istituito nel nostro Paese (e il “Redi” è stato nel gruppo dei primi 37 Licei Scientifici fondati in quell’anno). Un nuovo inizio che auspichiamo di buon augurio per questa innovativa realtà."

Stefano Pacini, preside dell’Istituto “T. Sarrocchi” di Siena, ideatore e scuola capofila dell’ITS, sottolinea come “gli Istituti tecnici, con le loro attrezzature, i loro laboratori e la presenza capillare sul territorio, costituiscono un riferimento indispensabile per estendere progressivamente, in tutta la Regione, questa offerta formativa così innovativa e avanzata.”

La Fondazione è costantemente impegnata ad ampliare l’offerta di corsi. Proprio in questi giorni siamo a lavoro per la progettazione di un terzo corso che potrebbe prendere il via entro fine anno, al fine di offrire un’ulteriore opportunità, per neo diplomati e non solo, di ricevere una formazione altamente specializzata e incentrata sui temi dell’energia, dell’ambiente e dell’innovazione tecnologica. Per questo siamo inoltre impegnati a reclutare nuove professionalità da mettere in campo come docenti e formatori.

Per informazioni visitare il sito www.its-energiaeambiente.it o a scrivere a info@its-energiaeambiente.it

La Fondazione ITS - Istituto Tecnico Superiore “Energia e Ambiente” della Toscana è un istituzione post-diploma riconosciuta dal MIUR per la formazione terziaria professionalizzante. A guidare l’Istituto, fin dalla sua costituzione, è una Fondazione di partecipazione, costituita da Province ed enti locali toscani, ordini professionali, associazioni di categoria, agenzie formative, Dipartimenti e Poli tecnologici delle università toscane, i più rappresentativi istituti scolastici di ambito tecnico del territorio e numerose aziende toscane operanti nel settore energetico. Dal marzo 2016, l’ITS Energia e Ambiente della Toscana coordina la rete nazionale che riunisce le 12 Fondazioni ITS dell’area Efficienza Energetica presenti in 10 regioni italiane.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK