Martedì, 10 dicembre 2019
Banner
Banner
AMBIENTE ED ENERGIA

Piccini S.p.A. nuovo importante partner della Fondazione ITS Energia e Ambiente

Bookmark and Share
itsenergiaambiente-piccinispa2019Un nuovo importante tassello per lo sviluppo della Fondazione ITS Energia e Ambiente con l’ingresso, come socio fondatore, dell’azienda Paolo Piccini S.p.a. importante realtà del territorio della Valtiberina, che opera nel settore dei carburanti e combustibili liquidi e gassosi, con un riconosciuto know-how derivante da oltre 50 anni di attività in questo settore.

“La nostra Fondazione sta assumendo un respiro sempre più regionale che si arricchisce oggi di una nuova importante realtà aziendale – dichiara Francesco Macrì, Presidente di Estra S.p.a. e della Fondazione ITS Energia e Ambiente.

“Energia, ambiente e sostenibilità sono le sfide che il tessuto produttivo italiano – prosegue Macrì - dovrà affrontare nell’immediato futuro e per questo occorre avere a disposizione figure professionali che siano adeguatamente preparate per rispondere a questa esigenza. Di fronte alla crescente richiesta di tecnici specializzati da parte delle imprese del settore energetico ed ambientale, siamo orgogliosi di poter offrire anche al territorio della Valtiberina, un’opportunità formativa altamente specializzante per i giovani, con sicure e rapide ricadute occupazionali e che, al contempo, fornirà alle imprese del territorio figure immediatamente spendibili nel contesto aziendale. Con questo obiettivo – conclude Macrì – riteniamo importante la partecipazione attiva delle stesse imprese nella formazione dei giovani e la partnership che oggi celebriamo va proprio in questa direzione.”

Gli ITS sono lo strumento di formazione terziaria professionalizzante che meglio collega il sistema di istruzione al lavoro: così i giovani possono trovare più velocemente un’occupazione e, al contempo, viene riconosciuta piena responsabilità educativa alle imprese a alla loro attività di co-progettazione didattica.

“Gli ITS sono un modello altamente innovativo, in grado di intercettare tutti gli studenti che vogliono scegliere un percorso diverso e più operativo di quello universitario – dichiara Roberto Curtolo, Dirigenze USR Arezzo, Siena, Firenze – per superare il mismatch che esiste fra offerta formativa delle scuole e richiesta di competenza delle aziende.”

Dichiara Marco Piccini: “Abbiamo scelto di aderire al progetto ITS con entusiasmo e ringraziamo il Presidente Macrì e gli organi direzionali e i Soci di ITS per aver accolto con favore la nostra candidatura. Da sempre portiamo avanti la nostra attività nell’ottica di uno sviluppo attento al territorio. Oggi risulta di fondamentale importanza dare risposta alla crescente domanda di figure ad elevata specializzazione che possano supportare la nascita e la crescita di realtà imprenditoriali legate ai settori di sicuro sviluppo. In particolare modo le tecnologie per l’ambiente e la robotica che già oggi si stanno sviluppando nel nostro territorio potranno affermarsi quali volano di crescita organica, orientata al sostegno di una occupazione di più alto valore aggiunto e con elevata capacità di affrontare i cambiamenti del mercato. Collaboreremo con il massimo impegno alle attività di sviluppo promesse da ITS assieme al mondo dell’istruzione e formazione locale, mettendo a disposizione, in particolar modo, le nostre esperienze nelle tecnologie ambientali e nell’economia circolare.”

“La nostra è una terra di grandi eccellenze imprenditoriali – dichiara il Sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli – l’azienda Piccini, con la sua decennale esperienza, è certamente il partner ideale per rispondere alle richieste crescenti nel settore dell’energia. Siamo certi che il nostro territorio, e in particolare i giovani che si affacciano al mondo del lavoro, saprà cogliere al meglio questa importante opportunità”

I numeri parlano chiaro: nei prossimi 5 anni le imprese italiane sono pronte ad offrire centinaia di migliaia di posti di lavoro a tecnici specializzati e la preoccupazione più grande, per queste aziende, è quella di non riuscire a reperire nel mercato sufficienti figure adeguatamente formate – le stime dicono che circa 1/3 delle richieste non sarà soddisfatto. Per questo occorre lavorare nella promozione di questo tipo di istituti.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK