Lunedì, 18 novembre 2019
Banner
Banner
SIENA

Cambio al vertice della Cgil senese, Bezzini: ''Grazie a Claudio Vigni e buon lavoro al nuovo segretario Guggiari''

Bookmark and Share
Il presidente della Provincia di Siena, Simone Bezzini, interviene sul passaggio di testimone alla guida della Cgil provinciale

bezzini-guggiari450“Ringrazio Claudio Vigni per l’impegno speso al fianco dei lavoratori di questa provincia nei suoi otto anni alla guida della Camera del lavoro di Siena. Al nuovo segretario generale della Cgil di Siena, Claudio Guggiari, faccio i miei migliori auguri per affrontare le tante sfide che il delicato contesto economico e occupazionale gli metterà di fronte”.

A dirlo è il presidente della Provincia di Siena, Simone Bezzini, salutando il passaggio di testimone di Claudio Vigni, dopo due mandati al vertice provinciale del più grande sindacato italiano, a Claudio Guggiari, eletto ieri, lunedì 20 dicembre dal Comitato direttivo della Cgil senese.

“Nella Cgil guidata da Claudio Vigni - aggiunge Bezzini - l’amministrazione provinciale ha avuto un interlocutore importante, con cui ha costruito un rapporto positivo di fronte alla risoluzione di tante situazioni complesse. In questi mesi difficili per la vita di tante imprese e lavoratori, la Cgil ha dato un contributo importante, non solo in termini di gestione dei numerosi fronti di crisi, ma anche in termini di proposta. Sono certo che anche con Guggiari alla guida della Cgil possa continuare questo percorso di collaborazione e confronto fattivo, nell’interesse dei lavoratori e del nostro sistema produttivo”.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio