Lunedì, 26 agosto 2019
Banner
Banner
PROVINCIA

Giurlani (Uncem) agli enti locali: ''Uniti nelle difficoltà per un migliore 2011''

Bookmark and Share
Il presidente di Uncem Toscana è intervenuto alla conferenza dei sindaci dell’Unione dei Comuni della Val di Merse

oreste-giurlaniLa finanziaria regionale, il riassetto istituzionale che le autonomie locali devono affrontare, non più eludibile viste le minori risorse a disposizione, e la complessa questione della sanità legata al territorio. Sono questi alcuni dei temi affrontati ieri, mercoledì 29 dicembre, da Oreste Giurlani, presidente di Uncem Toscana (Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani), intervenuto telefonicamente alla conferenza dei sindaci dell’Unione dei Comuni della Val di Merse, riuniti a Sovicille. Con Giurlani si sono confrontati telefonicamente la presidente dell’Unione dei Comuni della Val di Merse e vice sindaco di Chiusdino, Luciana Bartaletti; il sindaco del Comune di Sovicille e vice presidente dell’Unione, Alessandro Masi; il primo cittadino di Murlo, Antonio Loia; il vice sindaco di Radicondoli, Roberto Radi, e l’assessore ai lavori pubblici di Monticiano, Graziano Fabbri, e l’assessore al bilancio e bonifica dell’Unione, Bruno Alfonsi.

“Non possiamo nasconderci le difficoltà che gli enti locali stanno vivendo a causa dei pesanti tagli cui sono sottoposti - ha detto Giurlani - ma nello stesso tempo siamo ottimisti per il futuro, nella convinzione che, unendo le forze in modo sinergico, potremo affrontare e superare i problemi. Dobbiamo proseguire nel percorso istituzionale già in atto, che mira al mantenimento territoriale della ‘governance’ montana, che in questi anni ha mostrato di essere un vero esempio di efficienza e garanzia di servizi al cittadino e sviluppo del territorio”. La conferenza dei sindaci ha discusso con Giurlani anche sui tagli al fondo nazionale per le politiche sociali e al trasporto pubblico locale, fra i settori più in sofferenza dopo la stretta imposta dalla finanziaria del Governo.

A proposito degli ambiti territoriali ottimali relativi ai servizi pubblici erogati dagli enti locali, i sindaci hanno ribadito l’esigenza che nel processo di riforma in atto vengano coinvolti i territori e i loro organi rappresentativi. In particolare si chiede che siano mantenute in capo alle Unioni speciali dei comuni, e quindi anche all’Unione dei Comuni della Val di Merse, le deleghe relative al demanio regionale e forestazione, agricoltura e bonifica. La conferenza dei sindaci ha chiesto inoltre che la Regione Toscana proceda ad una rilettura della legge 40 per fare chiarezza sulle Società della salute, progetto che rimane comunque condiviso da tutto il territorio. Infine Giurlani si è impegnato a tenere aggiornate le amministrazioni locali sul delicato tema dell'utilizzo di una quota parte degli oneri di urbanizzazione per la copertura delle spese correnti,  trattato in maniera ancora ambigua dal decreto ‘milleproroghe’, su cui occorre quindi fare maggiore chiarezza.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

archivio