Venerdì, 13 dicembre 2019
Banner
Banner
EVENTI E SPETTACOLI

Musica rock ed elettronica, arte e video con il Festival Internazionale Hartvest a Montalcino

Bookmark and Share
Dal 2 al 3 settembre sul palco nomi come Verdena, Paolo Benvegnù, gli inglesi The Horrors, e dagli Usa i Cold Cave
In città le opere di Gabriele Giugni e una installazione del regista olandese Ries Straver


harvest2011_2E’ in programma venerdì 2 e sabato 3 settembre la seconda edizione  del Festival Internazionale di degustazioni audio visive “Hartvest” che si svolgerà a Montalcino (Si) con musica, arte, installazioni audiovisive e incontri.

Per due giorni Montalcino
sarà una vera e propria città d’arte con una serie di eventi, concerti ed itinerari tra le sue storiche location. Una manifestazione organizzata dall’Osservatorio Italiano sulle Avanguardie Artistiche in collaborazione con il Comune di Montalcino e il Patrocinio della Provincia di Siena, del Ministero del Turismo, del Ministero della Gioventù, Consorzio del Brunello di Montalcino e della Camera di Commercio Italo Orientale.

Il programma dei concerti, che si svolgeranno sabato e domenica dalle ore 15 alle 03 di notte sul palco allestito nei prati davanti alla Fortezza trecentesca, piazzale della Fortezza 9, prevede in tutto la presenza di 27 band italiane e straniere tra i nomi più interessanti della scena rock indipendente ed elettronica.

I Verdena che non hanno bisogno di presentazione
si esibiranno venerdì alle 23.30 preceduti, tra gli altri, dagli americani Cold Cave ( ore 20), The Bud Spencer Blues Explosion (21.15), Luminodisco ( sul palco alle 1.30). Sabato 3 settembre tocca agli attesi inglesi The Horrors (23.30) che presenteranno in anteprima assoluta per l’Italia il nuovo album “Skying”. Prima di loro altre band interessanti come Ad Bourke ( 19.45),  Paolo Benvegnù alle 21.30, ed in piena notte Tiger & Woods, Francisco i canadesi Junior Boys che chiuderanno la rassegna. Ma Hartvest non è solo musica con altre iniziative nei luoghi simbolo di Montalcino.

Le fotografie con le sirene immaginarie dell’artista Gabriele Giugni abbandoneranno i mari per conquistare il pubblico del Museo Archeologico, nell’ex convento di Sant’Agostino in via Ricasoli 31, all’interno della mostra personale “Ulysses Syndrome” (già al MADRE di Napoli ed al Museo della Fotografia di Roma) e, contemporaneamente, le opere di giovani video-artisti occuperanno gli schermi del Teatro degli Astrusi in via Scalebandi 1, appositamente allestito per lo svolgersi della rassegna di video animazioni “Reimmagina”, frutto dell’Hartvest Animation Contest.

Ciliegina sulla torta sarà la maxi video installazione del videomaker e regista olandese Ries Straver, attuale direttore dell’area video di Fabrica della Benetton Communication Research Center, sulla facciata della Fortezza, a coronare la città di Montalcino, che vanta, disseminate tra i propri vicoli, opere di Kounellis e Sandro Chia.

Tutti gli eventi saranno accessibili con un unico biglietto giornaliero di 20 euro o un abbonamento per le 2 giornate di 35 euro. Per i cittadini residenti a Montalcino il prezzo unico per assistere a tutta la manifestazione è di 10 euro. Hartvest, il cui nome gioca con la parola inglese “harvest” (vendemmia, raccolta), richiamando un momento di raccolta delle arti, è anche l’evento ufficiale legato all’ apertura della vendemmia del “Brunello”, uno dei vini più prestigiosi del mondo. Hartvest è anche un festival ad impatto zero. Le emissioni di CO2 che saranno prodotte dalla manifestazione ( si calcola circa 35.000 kg), saranno compensate dalla creazione e tutela di 10.761 mq di foresta in crescita in Costa Rica.

Per il programma completo
, agevolazioni e prevendite: www.hartvestfestival.com

Info: Ufficio Turistico del  Comune di Montalcino, Costa del Municipio, 1. Tel. 0577. 849331, e-mail:  info@prolocomontalcino.it
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio