Domenica, 28 febbraio 2021
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ARTE, SCIENZA E CULTURA

''Piccoli frammenti d'arte'', lo sguardo degli studenti senesi sulla mostra ''Drawing Connections''

Bookmark and Share
Allievi della scuola media San Bernardino e dell'istituto d'arte Duccio di Buoninsegna in visita ai 5000 capolavori formato cartolina in mostra fino al 28 ottobre al Siena Art Institute

sienaartinstitute_Allievi3ASanBernardino_MiriamGrottanelliPiccoli frammenti d'arte, una testimonianza corale della creatività di tanti artisti, sparsi in tutto il mondo ma virtualmente riuniti in una bellissima opera collettiva. Con la freschezza di una ragazzina e la maturità di chi sull'arte sembra avere già le idee molto chiare, Agata, 13 anni, descrive così la mostra “Drawing Connections”, che ha appena visitato. La sua classe, la 3a A ad indirizzo musicale della scuola media San Bernardino di Siena, accompagnata dai professori Alessandro Gambetti e Liliana Dreassi, è stata ospite del Siena Art Institute in occasione dell'esposizione di cartoline d'arte allestita fino a venerdì 28 ottobre nelle aule dell'istituto: 5000 capolavori in miniatura, un labirinto di colori che ha colpito i ragazzi soprattutto per la varietà di idee, esperienze e tecniche rappresentate. “Ci piace perchè ci sono tanti temi e tanti stili, alcuni più semplici, altri più elaborati ma tutti molto belli, e perchè ogni artista ha avuto la possibilità di esprimersi liberamente nella sua cartolina” raccontano Agata, Arianna e Lorenzo.

sienaartinstitute_Allievi3CIstitutoArte_MiriamGrottanelliAurora, anche lei in visita alla mostra con la sua classe, la 3a C dell'istituto d'arte Duccio di Buoninsegna di Siena, accompagnata dal professor Cesare Baglioni, ha particolarmente apprezzato l'originalità del progetto: “E' una mostra non usuale, – spiega – innovativa, e proprio per questo molto affascinante”.

Un coro di sguardi, curiosità e domande a cui la direttrice del Siena Art Institute, Miriam Grottanelli, ha risposto stimolando nei ragazzi una riflessione sull'arte come strumento per raccontarsi ed esprimere la propria personalità.

“Per una scuola come la nostra, vedere in questi ragazzi tanto entusiasmo e tanta curiosità è straordinario – conferma – Molti di loro sono già dei piccoli talenti, una ragazzina mi ha raccontato della sua passione per il disegno rivelandomi la sua abitudine di portare sempre con sé un taccuino per gli schizzi: credo che questa apertura, questa sensibilità istintiva per l'arte vadano incoraggiate e stimolate e spero che anche questo nostro spazio possa dare un contributo in questo senso. Ringrazio le scuole, i docenti e i dirigenti scolastici per l'interesse che hanno dimostrato nei confronti del nostro progetto e mi auguro ci sia presto l'occasione per lavorare insieme perchè l'arte diventi un'esperienza sempre più intima e quotidiana per tutti i ragazzi”.

sienaartinstitute_Allievi3ASanBernardino“Iniziative come questa mostra - conferma il professor Gambetti della scuola San Bernardino -, o come i laboratori creativi che il Siena Art Institute organizza, sono opportunità da cogliere, momenti importanti per avvicinare i più giovani all'arte in uno spazio spontaneo, informale, sicuramente alla loro portata”.

La mostra “Drawing Connections” sarà aperta fino a venerdì 28 ottobre, ad ingresso libero e gratuito, tutti i giorni dalle 14 alle 18. Visite in orari diversi possono essere prenotate contattando il Siena Art Institute allo 0577 532001 o inviando una email a info@sienaart.org.



SienaArtInstitute450vLa mostra “Drawing Connections”

L'esposizione è il frutto della creatività di artisti di oltre 70 paesi del mondo che, tra luglio e settembre, hanno risposto all'appello del Siena Art Institute a partecipare, con un lavoro originale formato cartolina (15 cm x 10.5 cm), ad una collettiva che è stata parte dell'evento inaugurale della scuola, il 24 settembre.

L'invito è stato accolto da artisti da ogni angolo del pianeta, dagli Stati Uniti alla Cina, dall'Africa al Sud America, dall'Europa all'Australia. Molte le gallerie d'arte che hanno partecipato con propri lavori, come la First Floor Gallery di Harare, Zimbabwe, la Yukari Art Contemporary di Rokyo, Giappone, la Art Street Gallery di Fredericksburg, Virginia. Tante anche le scuole rappresentate, dal Connecticut College di New London, Connecticut, alla Fairleigh Dickinson University di Teaneck, New Jersey, fino alla Salwan Public School in India.

Un'esplosione di creatività senza confini realizzata con i mezzi espressivi e sui supporti più diversi: dalla pittura alla fotografia, dalla scultura al collage fino alla computer graphics, su tela, su carta, su tessuto, su resina di plastica, su vetro o su terracotta e con materiali talvolta molto originali come cenere, francobolli e circuiti elettronici. Le 5000 opere arrivate alla scuola saranno raccolte in un catalogo digitale che sarà pubblicato a novembre sul sito del Siena Art Institute, www.sienaart.org . Il progetto “Drawing Connections” continuerà come mostra itinerante e sarà ospitato in varie gallerie e spazi pubblici di tutto il mondo, a partire da Londra.
 
RT DonazionePlasma650
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

ESTRA NOTIZIE

VALDICHIANA VILLAGE - dolce Vita

covid anci 27febbraio 300
sienafreewhatsapp300X200
fotostudio siena

archivio