Domenica, 28 febbraio 2021
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
EVENTI E SPETTACOLI

Sonar 2001-2011: i Casino Royale inaugurano la stagione del decennale

Bookmark and Share
Il locale valdelsano festeggia il decennale ricordando le origini underground e guardando al futuro, sempre più rock
Un'amichevole chiacchierata con due dei soci fondatori, Michele Petricci e Cristiano Pratellesi


sonar3Sono già 10 gli anni del Sonar, il locale di Colle di Val d'Elsa consacrato alla musica dal vivo. Un decennale che è quasi un record, frutto del lavoro di un collettivo, i 'Giovani artisti senesi' meglio conosciuti come 'B.Side' dal nome di un locale in Viale Toselli ora diventato nightclub, un'associazione culturale costituita da un direttivo di 5 persone (Michele Petricci, Giulio Burroni e Federico Francioni di Siena, Carlo Spinelli di Colle di Val d'Elsa e Cristiano Pratellesi di Firenze), che si occupa di programmazione e promozione, affiancato da collaboratori.

Un impegno che diventa passione, quasi una crociata, per propagandare un discorso artistico preciso: fare musica live di un certo livello. Un lavoro complicato da un bacino di utenza non enorme e dalla mancanza di una tradizione, se si escludono le meteore del 'Village voice' e negli anni '80 della 'Macelleria Ettore', la cui esperienza è confluita nell'associazione attraverso Carlo Spinelli che ne faceva parte.

Sono due dei soci fondatori, il senese Michele Petricci ed il fiorentino Cristiano Pratellesi, a farci conoscere un locale prestigioso che ha ospitato Morgan, Marta sui Tubi e Roy Paci, solo per citare alcuni dei nomi più famosi.

n1571778674_997767_4731581''Parlare di musica è riduttivo, perchè noi andiamo incontro alle controculture e a tutto ciò che non è commerciale, partendo dalla musica che non è quella proposta dai network, ma quella un pò più ricercata, legata a suggestioni, come la moda, come vede chi frequenta il locale. Ogni serata infatti il pubblico cambia, a parte lo zoccolo duro dei 'fidelizzati', e abbiamo molta gente di fuori che si sposta per vedere i nostri concerti, proveniente non solo dall'Italia''.

''Quest'anno si comincia a novembre - per lavori abbiamo dovuto rinunciare alla tradizionale inaugurazione di ottobre - precisamente sabato 5 novembre con un gruppo che non ha bisogno di presentazione, i Casino Royale, poi saremo aperti tutti i sabato, ma anche il venerdì e nei prefestivi. Abbiamo novità come i Rock'n Roll Kamikazes protagonisti della seconda serata, una formazione rock che è una deriva dei vecchi Hormonauts e al quale abbiamo affiancato i senesi Pipe dremers perchè ci piace dare la possibilità a gruppi locali di suonare di fronte a una platea che da soli non avrebbero. A seguire una band statunitense, gli Aggrolites, con uno stile di reggae particolare, accostabili pià ai Rancid che a Bob Marley, una piccola perla visto che sono un gruppo molto particolare abituati a suonare in festival con centinaia di migliaia di persone. E' una grande soddisfazione poter assistere a un loro concerto in un locale piccolo come il nostro''.

''La particolarità del nostro locale infatti è quella di poter vedere un artista a pochi centimetri, cosa che non succede da altre parti, una dimensione umana che avvicina la musica al pubblico, molto apprezzata anche da artisti famosi - Max Gazzè, Tiromancino, Buena Vista Social Club e Marlene Kuntz protagonisti dei fortunati concerti delle passate stagioni - che rinunciano agli abituali cachet per un'esperienza tutto sommato familiare. E' una bellissima sensazione vedere il calore del nostro pubblico.''

sonar4Potete darci qualche anticipazione sugli eventi della stagione 2011/12?
''Quest'anno abbiamo deciso di ritornare alle nostre origini underground, proponendo una programmazione con nomi meno mainstream rispetto agli ultimi anni. Ospiteremo artisti sia italiani che stranieri meno conosciuti, ma non per questo di qualità inferiore, semplicemente da scoprire. Abbiamo deciso di ospitare le nuove leve musicali made in Italy ben lieti di venire ad esibirsi nel nostro locale, tecnicamente apprezzato dagli artisti. Abbiamo notato che in questo momento c'è un ritorno al rock, seguendo le tendenze che provengono da New York piuttosto che da Londra, con un ritorno al passato come sonorità che non tarderà ad arrivare anche in Italia. Il nostro paese è musicalmente sempre un gradino indietro rispetto al resto del mondo, perchè c'è l'esigenza di suonare ma sono pochi i posti dove è possibile farlo. Ancora più difficile è farlo in serate diverse dal giovedì/venerdì/sabato, un problema che riguarda anche noi. E' difficile far spostare le persone durante la settimana.''

''Tra le chicche di quest'anno c'è appunto il decennale e la stagione sarà dedicata a questo: la festa si svolgerà il 7 dicembre con un concerto che vedrà sul palco il cantante dei Can Damo Suzuki, accompagnato da personaggi di rilievo dell'underground italiano anche se ormai mainstream come Manuel Agnelli degli Afterhours e Xabier Iriondo, un evento artistico in cui sarà possibile ascoltare sonorità che passano dal rock al jazz, dal pop al punk. E poi durante l'anno ci saranno altre grosse sorprese che verranno svelate in seguito.''

sonar1Con quali criteri scegliete gli artisti che si esibiranno nel vostro locale?
''Il criterio principale è che un artista ci piaccia, non ragioniamo troppo in termini imprenditoriali, abbiamo una nostra etica: siamo schierati contro le cover band. Abbiamo la scuola di musica a cui diamo la possibilità di fare delle serate, e quindi ci sono concerti a tema, ma sono saggi di musica. Cerchiamo di includere tutti i generi musicali, ma il filo conduttore è sempre quello della qualità e cerchiamo di essere originali in quello che facciamo non andando a prendere tutto quello che funziona altrove, ma facendo delle scelte anche coraggiose. Max Gazzè ha avuto il successo che era prevedibile, ma comunque è stata una scelta inerente alla nostra filosofia: la qualità unità alla novità. Tutta le musica ha la sua dignità e non ci sono generi da denigrare, ma noi abbiamo il nostro settore di riferimento. Il nostro locale non ha una capienza enorme e il prezzo del biglietto è volutamente tenuto basso rispetto ad altri. Nelle nostre scelte musicali seguiamo il nostro istinto, molte volte vediamo un video e ci diciamo 'Questo lo devo avere!!', pubblicizzando artisti poco conosciuti. I social network come facebook rendono ora tutto più facile, promuovendo gli artisti attraverso gli 'amici'. Ci piace molto anche recuperare vecchie glorie del punk o del reggae che portano da noi un pubblico eterogeneo e proveniente da tutta Italia. Martha Reeves, famosa per la canzone 'Dancing in the street', ha suonato al Sonar e all'Isola d'Elba grazie a noi. Piccole soddisfazioni.''

locandina''Mettere in piedi un concerto è un lavoro complicato e impegnativo, che porta via buona parte del nostro tempo libero: dobbiamo organizzare l'arrivo e la permanenza dei musicisti - c'è chi è vegetariano, chi è vegano... - ma quando si spengono le luci e inizia il concerto tutto si dimentica e inizia la magia. Da noi trovano un'atmosfera conviviale, noi li facciamo cenare dentro il locale tutti insieme prima dello spettacolo, si cucina noi e tutto questo si avverte e lo nota anche il pubblico, soprattutto quello fidelizzato, che si sente a casa al Sonar. Per noi è una passione e questo si vede. La musica è cultura ed è successo che tanti giovani dopo un concerto abbiano deciso di iscriversi alla scuola di musica.''

''Invitiamo la gente a venire al Sonar perchè ci si diverte: vivere determinate serate porta a un arricchimento culturale e permette di provare nuove esperienze e di conoscere persone diverse da te. Unire il ludico al sociale è importante, crediamo che la nostra sia una forma di divertimento intelligente. Un modo sano di stare insieme, cercando di fare nel nostro piccolo un intervento sociale.''


Marta Reeves al sonar

{youtubejw width="650" height="500" img="http://www.sienafree.it/images/videos/anteprime/martareeves-sonar650.jpg"}Z18JX8Ir_RU{/youtubejw}

SONAR La Casa della Musica
Località Molinuzzo, 3 - Gracciano
53034 Colle di Val d'Elsa (Siena)

infoline 0577 909181 - info@sonarlive.it - www.sonarlive.it

per le serate del venerdì e sabato:
bside2004@hotmail.com
338 9645067 - 339 3476872 - 348 0347232
 
RT DonazionePlasma650
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

ESTRA NOTIZIE

VALDICHIANA VILLAGE - dolce Vita

covid anci 27febbraio 300
sienafreewhatsapp300X200
fotostudio siena

archivio