Mercoledì, 12 agosto 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

Numerose le richieste di aiuto nel primo anno di attività del Centro Pari Opportunità della Val di Merse

Bookmark and Share
Paola Brocchi, presidente del Cpo della Val di Merse, traccia un bilancio per i Comuni di Chiusdino, Monticiano, Murlo e Sovicille

Paola-brocchiE’ stato un anno molto impegnativo e soddisfacente che ha visto un costante e crescente rapporto di collaborazione tra i cittadini e l’operatrice del nostro Centro”.

Con queste parole la presidente del Centro Pari Opportunità della Val di Merse (Cpo), Paola Brocchi fa un bilancio in occasione del primo compleanno della struttura e dell’ultima riunione partecipata delle amministratrici del Centro, che si è tenuta nei giorni scorsi.

“I contatti presso i quattro sportelli istituiti nei Comuni di Chiusdino, Monticiano, Murlo e Sovicille sono stati così numerosi da portarci a decidere di estendere l’orario di servizio della nostra operatrice, Valentina Garofalo fino a 18 ore mensili, oltre alla reperibilità quotidiana. Le esigenze sono state diverse: dalle richieste di reinserimento nel mondo del lavoro alla formazione; dall’aiuto per far fronte ai disagi sociali al sostegno per le vittime di violenza; fino al supporto per l’accesso alle politiche attive di conciliazione lavoro-famiglia”.

“Fin dall’inizio delle attività, il Cpo, nato sulla spinta della amministrazione provinciale e con l’ausilio delle amministratrici del territorio – continua Brocchi - ha confermato la validità della propria missione realizzando, presso i propri sportelli, un numero di consulenze di gran lunga superiore alle aspettative. Al fine di strutturare una risposta concreta ai bisogni dei cittadini, l’operatrice ha condiviso il percorso di contrasto ai disagi dell’utenza coinvolgendo i servizi territoriali quali: Centro impiego Siena, servizi sociali, SUAP, sindacati, altri centri pari opportunità, agenzie formative e associazione antiviolenza Donna chiama donna. Lo scopo è stato ed è quello di fornire un nodo fondamentale nella rete adibita al sostegno, l’integrazione e la crescita comunitaria della popolazione”.

“Fondamentale, malgrado le scarse risorse economiche – continua la presidente – è stata  la promozione della presenza e delle attività del Cpo con manifesti, depliant, sulla stampa, sui siti dei Comuni e dell’Unione dei Comuni. Inoltre, grazie alla proficua collaborazione delle amministratrici del territorio che si incontrano periodicamente, viene portato avanti un costante percorso di azione e sensibilizzazione dei territori. Proprio tutto l’impegno investito e la positiva collaborazione instaurata hanno portato agli ottimi risultati di cui oggi possiamo parlare con soddisfazione e ad alcuni dei momenti più importanti che ci hanno visto protagoniste come durante gli incontri organizzati e i progetti realizzati nelle scuole primarie che hanno avuto come temi, tra gli altri, i ruoli rivestiti dalle donne nella società di ieri e di oggi; la violenza di genere e gli stereotipi di genere”.

Presso gli sportelli Pari Opportunità è presente l’operatrice, dalle ore 9 alle ore 12 e secondo calendario: presso il Palazzo Comunale di Chiusdino ogni primo giovedì del mese; presso la Biblioteca Comunale di Monticiano ogni secondo giovedì; presso il Palazzo Comunale di Murlo ogni terzo giovedì del mese e presso il Palazzo Comunale di Sovicille ogni quarto giovedì del mese. Per appuntamenti e contatti è possibile telefonare al numero 333 3994180.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio