Lunedì, 6 luglio 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
SPORT

Siena-Inter, il commento di mister Sannino: ''Senza gli ultimi minuti saremmo stati felici''

Bookmark and Share
siena-inter-sannino19Non ci sono parole per descrivere l'amarezza in casa Robur alla fine della partita persa all'ultimo minuto contro l'Inter, dopo aver condotto a lungo le danze. "Queste sono partite in cui bisogna entrare negli spogliatoi, guardarsi in faccia e parlare poco", prova a tagliare corto a fine partita il mister bianconero Giuseppe Sannino.

"I ragazzi hanno fatto quello che dovevano - aggiunge il tecnico della Robur -, sono stati straordinari, forse hanno capito che gli ultimi cinque minuti sono quelli in cui bisogna serrare le fila, soprattutto contro i campioni, invece eravamo tutti già felici per quello che avevamo fatto, ma la Serie A è questa. Siamo una squadra che spende tantissime energie, perché basata sulla corsa e sull'aggressività. Avremo tempo di metterci a posto".

Meno tiri in porta del solito?
"Abbiamo giocato dieci metri dietro rispetto ad altre volte. Contro l'Inter ci siamo presentati in campo con la giusta personalità ma non siamo riusciti a concludere come di solito riusciamo a fare. Ma se passavano quegli ultimi due adesso eravamo qui con un altro spirito e un altro sorriso. Il calcio è questo, pensiamo alla prossima".

Il finale decisivo. "Un po' di amarezza ma dobbiamo essere realisti, non stiamo qua a piangerci addosso. In Serie A quando pensi di aver raggiunto un obiettivo bastano un metro o un minuto e lo paghi. Il risultato cambia completamente quello che si è visto nella partita: puoi giocare bene finché vuoi, puoi arginare una squadra come l'Inter, ma alla fine loro hanno vinto. Il mio compito è partire dalla prestazione, anche se dobbiamo capire che le partite non durano 90 minuti ma molto di più, e quando viene a mancare la lucidità e l'aspetto fisico, bisogna essere bravi a giocare coesi per portare a casa un risultato importante".

Il prolungato possesso palla dell'Inter. "Se l'Inter ha la palla e ha poco spazio per concludere è merito anche della squadra che ha contro. Noi paghiamo sotto l'aspetto della qualità. Fondamentale era accorciare gli spazi e ripartire. I primi 20-25 minuti abbiamo fatto fatica, poi ho visto un Siena più spigliato, che ha anche concluso molte volte, e sotto gli occhi di tutti c'è la nostra prestazione volitiva contro una squadra che annovera grandi campioni. L'unico rammarico è non aver saputo gestire gli ultimi minuti, quando dobbiamo andare a ricercare qualcosa in più di quello che siamo".

L'abbassamento del baricentro nel finale. "Per qualità tecniche l'Inter ci è superiore, ci serviva qualcosa in più altrove correndo più dell'avversario. Spendendo così tantissime energie, ci siamo abbassati non solo per un fattore fisico ma anche mentale, pensando di poter condurre in porto un risultato importante. In quei casi la palla più sta lontano dalla porta e meglio è, contro squadre a cui se lasci un metro succede quello che è successo. Una prestazione importante vanificata dagli ultimi due minuti: da una parte mi dispiace, dall'altra mi fa piacere perché c'è la possibilità di imparare una lezione".
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio