Venerdì, 25 settembre 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

26enne pluripregiudicato arrestato dalla Polizia di Poggibonsi per stalking, minacce gravi, lesioni e resistenza e violenza a pubblico ufficiale

Bookmark and Share
volantesiena450poliziaE’ stato arrestato dalla Polizia in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere , emessa dal GIP presso il Tribunale di Siena Gaggelli, su richiesta del Pubblico Ministero Natalini, per atti persecutori, minacce gravi, lesioni, e resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.

Anche questa volta E.M.E.M., marocchino di 26 anni
, coniugato con una cittadina italiana, è finito in carcere in seguito ai numerosi episodi di violenza commessi nei confronti della moglie, ma anche delle forze dell’ordine.

Gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Poggibonsi, coordinati dal dirigente VQA Maurizio Mazzei, lo hanno assicurato alla giustizia, dopo averlo rintracciato a Genova in seguito ad una intensa attività di indagine.

Il giovane, uscito dal carcere nel mese di marzo di quest’anno dopo un lungo periodo di detenzione per reati analoghi, oltre che in materia di stupefacenti, si è reso responsabile di continue e reiterate violenze, oltre a minacce anche di morte, verso la moglie, con la quale è in fase di separazione, da lui non accettata. L’uomo la contattava telefonicamente a qualsiasi ora, creandole uno stato di forte ansia e paura, affinché ritirasse le denunce/querele sporte contro di lui, costringendola anche a cambiare domicilio per il timore di essere aggredita.

In una circostanza, in particolare
, lo scorso mese di ottobre, aveva tamponato con la propria autovettura l’auto guidata dalla moglie, procurando lesioni anche ai due passeggeri che viaggiavano con lei, autovettura che poi aveva preso a calci e pugni nel tentativo di farla uscire fuori.

Verso la fine di ottobre il 26enne, pluripregiudicato e sottoposto alla misura della sorveglianza speciale, quindi noto alle forze dell’ordine, aveva “forzato” un posto di blocco dei Carabinieri di Poggibonsi, a bordo di una Porsche Cayenne, per sfuggire ad un controllo. Il giorno successivo aveva opposto resistenza ai poliziotti del Commissariato che lo avevano rintracciato presso una struttura ricettiva della cittadina valdelsana, dandosi poi alla fuga.

Ora si trova ristretto nel carcere di Genova
, dove è stato arrestato dalla Polizia e sottoposto alla misura della custodia cautelare.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio