Lunedì, 25 ottobre 2021
Banner
Banner
TOSCANA

Turismo e commercio, dalla Regione Toscana 17,5 milioni per le infrastrutture pubbliche

Bookmark and Share
cristinascaletti450vLa Regione Toscana mette a disposizione 17,5 milioni di euro per la realizzazione di infrastrutture pubbliche per il turismo e il commercio. Parte così la terza raccolta di progetti destinati a riqualificare i centri abitati, i loro centri commerciali naturali o mercati, oppure a qualificare e aumentare la fruizione turistica, ma anche a valorizzare l’offerta espositiva e congressuale, termale, balneare e ricreativa. Il tutto, naturalmente, nell’ottica della sostenibilità.

Un’opportunità presentata ieri durante una riunione tra l’assessore alla cultura, turismo e commercio Cristina Scaletti, le associazioni degli enti locali (Province, Comuni, Comunità montane) e Federparchi.

“Sappiamo bene quali problemi la gran parte degli enti locali deve affrontare
, tra tagli di bilancio e vincoli del patto di stabilità – spiega l’assessore Scaletti – Ma  siamo convinti che il rilancio della nostra economia passi anche attraverso il continuo miglioramento dell’offerta turistica, e il buon andamento della scorsa stagione rafforza il nostro convincimento. In questa ottica rientra pienamente anche la riqualificazione urbana dei nostri innumerevoli borghi e centri storici, finalizzata a migliorarne l’attrattiva e la rete dei Centri commerciali naturali con migliaia di piccoli esercizi di vicinato e mercatini”.

Particolare attenzione è stata data al tema della sostenibilità, prevedendo forti incentivi agli interventi che prevedono l’attuazione di metodi di edilizia sostenibile e mirati al risparmio energetico. Saranno inoltre  premiati i soggetti in possesso di certificazioni di sostenibilità (Emas, Iso 14001) e i territori con certificazione turistico ambientale quali “Bandiere arancioni” e “Bandiere blu” oppure sede di beni del patrimonio Unesco.

“Ma con questo nuovo bando – ricorda l’assessore Scaletti – non possiamo non considerare la tragica alluvione che ha messo in ginocchio l’economia di una parte della nostra regione. Ecco perché abbiamo ritenuto doveroso costituire una riserva di fondi di almeno 2 milioni di euro, che potrà essere incrementata in caso di necessità, destinata ai Comuni della Lunigiana e dell’Isola d’Elba”.

Gli enti locali dovranno presentare le proprie manifestazioni d’interesse entro il prossimo 15 marzo. Gli interventi ammissibili, ma non finanziati andranno a formare una graduatoria che sarà poi utilizzata per l’assegnazione successiva.

Dal 2007 ad oggi, la Regione Toscana ha assegnato ben 102 milioni di euro per la realizzazione di infrastrutture pubbliche per il turismo e il commercio. Di questi, circa 50 milioni sono stati utilizzati per il finanziamento dei 14 PIUSS, mentre gli altri 35 milioni sono andati al restante territorio toscano, inclusi i 5 milioni appena assegnati alle 3 aree sciistiche (Garfagnana, Appennino Pistoiese e Amiata). 85 milioni di euro che hanno finanziato 215 progetti, attivando oltre 170 milioni di euro di investimenti pubblici da parte di Comuni, Comunità Montane, Province.
 
sienafreewhatsapp650x80 sienafree telegram650x80
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

archivio