Venerdì, 25 settembre 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

A Monticiano ''Palla Eh!/21. Gioco antico o risorsa per il futuro?''

Bookmark and Share
Sabato 11 febbraio è in programma un momento di confronto fra tutti i territori n cui si organizza l’antica manifestazione

pallaeh“Palla Eh/21! Gioco antico o risorsa per il futuro? Mettiamoci in gioco!”. E’ questo il titolo del convegno in programma sabato 11 febbraio, dalle ore 10.30, presso il Palazzo comunale in Piazza Sant’Agostino 1 a Monticiano. In occasione della mostra fotografica “Le palline sulle colline”, in esposizione fino al 31 marzo presso la sede del Comune, infatti, l’amministrazione comunale in collaborazione con l’Unione Sportiva di Scalvaia, ha organizzato un momento di confronto istituzionale per riflettere, insieme alle società sportive che in provincia di Siena e in provincia di Grosseto organizzano ogni anno l’antico gioco, sulla valorizzazione della “Palla Eh” o “Palla 21”. Al convegno parteciperanno il sindaco di Monticiano; il sindaco di Chiusdino; il sindaco di Roccastrada e il sindaco di Castiglione della Pescaia; il presidente della Federazione Nazionale Pallapugno; i presidenti dei comitati provinciali del Coni di Siena e di Grosseto; i presidenti delle sezioni provinciali della Uisp; l’associazione “Giochi Antichi” e i giocatori di ciascun comune. 

La “Palla Eh!” o “Palla 21”.  Si tratta di un antico gioco di strada, erede della tradizione romana e greca, oggi praticato in sei piccoli borghi fra Grosseto e Siena: Torniella, Scalvaia, Piloni, Ciciano, Vetulonia, Tirli. In Toscana la manifestazione, le cui tracce si ritrovano in varianti simili in tutta Europa a partire dal 1500, viene praticata attivamente da grandi e piccini. La “Palla Eh! “, o “Palla 21” nei paesi della Maremma, è un antico gioco sferistico che, nelle prime versioni, era giocato a mani nude, ma a partire dal Cinquecento vide l’introduzione dell’uso di una racchetta per proteggersi le mani, soprattutto nell'aristocrazia. Probabilmente fu per questo motivo che il gioco con la racchetta rimase nei secoli prerogativa delle città, mentre quello a mano nuda si mantenne nelle zone rurali. Non esiste un "campo di gioco" dedicato, per cui la gara si svolge tradizionalmente nelle strade o nelle piazze, così come accade anche in Piemonte con la pantalera. Il gioco prende il nome "Palla eh!" dal grido "eh!" del mandatore al momento della battuta e le regole sono molto simili alla pallapugno e ad altri sport sferistici che, con piccole varianti, sono praticati anche in Belgio, in Olanda, in Spagna, in Svezia, in Danimarca, in Francia e altri paesi del mondo.

La mostra “Le palline sulle colline”. Ideata e curata dall’associazione “Attivarti.org” e realizzata con il contributo delle comunità dei paesi in cui il gioco è praticato, la mostra propone alcune immagini legate al gioco e alle piazze in cui si svolge, in un palleggio ideale fra immagini vecchie - a partire da fotografie ritrovare nei cassetti di amici e parenti - e immagini più nuove derivate anche da esperienze più recenti, fra trasferte internazionali e concorsi fotografici. In particolare è presente una selezione delle immagini raccolte nel 2008, nell'ambito di un concorso fotografico svoltosi durante i tornei estivi di palla.

Per maggiori informazioni
è possibile contattare l’Ufficio cultura del Comune di Monticiano al numero 0577 756265 o telefonare al numero 338 8681435.

pallaeh_650
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio