Giovedì, 9 luglio 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
SIENA

La Provincia di Siena attiva due centri di accoglienza e distribuisce gruppi elettrogeni per ridurre i disagi provocati dal black out

Bookmark and Share
Il vicepresidente della Provincia di Siena ribadisce l’impegno dell’amministrazione per limitare le difficoltà

enel-traliccio-operai2_450Enel ha comunicato alla Provincia di Siena che le utenze senza fornitura elettrica in provincia di Siena sono 2.613 (una successiva comunicazione di Enel indica un numero di 2.084, ndr) e che stanno lavorando per ripristinare la normalità prima possibile. Rimangono situazioni di difficoltà sparse sul territorio che, molto probabilmente, non saranno risolte entro questa sera, con forti criticità a Monticiano, Chiusdino, Castelnuovo Berardenga e Siena. Il sistema provinciale di Protezione civile, in collaborazione con la Prefettura e con le forze dell’ordine, si è attivato per ridurre i disagi e, una volta ricevuto il quadro definitivo, ha organizzato due centri accoglienza nella palestra comunale di Monticiano e nella Rsa di Iesa, in collaborazione con il comune di Monticiano. Inoltre, sono stati distribuiti numerosi gruppi elettrogeni di varia potenza, dando priorità alle zone critiche più popolose e alle situazioni di maggiore difficoltà, pur comprendendo la grande richiesta e i disagi che molti cittadini hanno sofferto e continuano a soffrire anche in queste ore.

“La Sala operativa del sistema provinciale di Protezione civile
- afferma il vicepresidente e assessore alla Protezione civile della Provincia di Siena, Alessandro Pinciani - sta lavorando senza sosta dall’inizio dell’emergenza per rispondere, nel più breve tempo possibile, alle moltissime richieste di soccorso che sono giunte da tutto il territorio provinciale per la mancanza di energia elettrica, e sta sollecitando gli interventi da parte di Enel insieme alle altre strutture dell’amministrazione provinciale coinvolte. La Sala operativa - continua Pinciani - si è coordinata con gli altri enti e forze dell’ordine per gestire e indirizzare al meglio verso l’unità di crisi della Protezione civile della Provincia di Siena le richieste di sgombro della neve e di alberi dalla sede viaria, impedire il transito di mezzi pesanti su tratte viarie statali e fornire informazioni e supporto materiale ai tanti cittadini in difficoltà”.

Strade. “Per quanto riguarda la viabilità sulle strade provinciali - continua Pinciani - la situazione è sotto con-trollo e non desta particolari problemi. L'Unità operativa strade, la Protezione civile, la Polizia provinciale, il Ser-vizio difesa del suolo della Provincia di Siena e il Coordinamento provinciale di volontariato di Protezione civile stanno monitorando costantemente la situazione. La preoccupazione maggiore è legata alla possibile formazione di ghiaccio per il brusco calo delle temperature previsto nelle prossime ore e nei prossimi giorni. Rinnoviamo, ancora una volta, l’invito alla massima cautela e prudenza alla guida. La Sala operativa perma-nente della Regione Toscana ha, infatti, esteso l’allerta meteo per ghiaccio, con criticità moderata, fino alle ore 12 di lunedì 6 febbraio. Il meteo, comunque, non esclude nevicate anche nelle prossime ore”.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio