Martedì, 11 agosto 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

Secondo incontro della Task Force per il rilancio di Chianciano Terme

Bookmark and Share
La Regione Toscana conferma la disponibilità, come già inserito nel Piano Regionale di Sviluppo Economico 2011-2015, a sostenere il termale e il congressuale per Chianciano Terme

taskforce-27febbraio2012_1Si è riunito questa mattina, lunedì 27 febbraio, presso la Sala consiliare del Comune di Chianciano Terme,  il gruppo di lavoro della Task Force tecnica per il rilancio di Chianciano Terme. All’incontro, coordinato dalla Regione Toscana, erano presenti l’Assessore alla Cultura, turismo e commercio, Cristina Scaletti, e i dirigenti regionali Paolo Bongini (coordinatore di area della Giunta Regionale per il turismo, commercio e terziario) e Antonino Mario Melara (dirigente della Giunta Regionale per il settore incentivi e investimenti per il turismo, commercio e terziario). Presenti i rappresentanti delle categorie chiancianesi, oltre al Sindaco Gabriella Ferranti, la Giunta comunale e l’Assessore provinciale con delega al Coordinamento politiche per Chianciano Terme, Marco Macchietti. Presenti i presidenti e rappresentanti degli Stabilimenti termali chiasncianesi. 

gabriellaferranti-cristinascaletti450Nell’incontro della Task Force, insediata lo scorso 9 dicembre, a cui prendono parte la Regione Toscana, la Provincia di Siena, il Comune di Chianciano Terme, la Camera di Commercio di Siena e la rete europea NECSTouR (progetto di cui la Toscana è la regione promotrice), che ha l’obiettivo di affrontare le problematiche relative alla grave situazione economica e occupazionale della realtà chiancianese, sono state illustrate le strategie a breve termine da “mettere in campo” per affrontare l’emergenza della crisi termale e turistica di Chianciano Terme.

I punti fondamentali su cui il gruppo tecnico di lavoro sta lavorando partono dalla raccolta e sistematizzazione degli elementi per definire lo “Stato della Crisi” di Chianciano Terme sotto il profilo economico, occupazionale e sociale. Nell’incontro è stata sottolineata la necessità di analizzare i “punti di forza” e i “punti di debolezza” per definire con urgenza un’ipotesi tecnica di interventi urgenti praticabili di breve periodo per “salvare la stagione” e di medio-lungo periodo finalizzati a riposizionare il “Sistema Chianciano”.

taskforce-27febbraio2012_2Il Piano Regionale di Sviluppo Economico (PRSE) 2011-2015 prevede un piano straordinario di investimenti per il settore termale/congressuale per Chianciano Terme ma più volte è stato ribadito che è nel breve periodo che occorre intervenire individuando strumenti a supporto alle imprese in difficoltà, attivando programmi di sviluppo. Tra gli strumenti individuati dalla Regione c’è uno specifico “Progetto Chianciano inserito già nel PRSE 2012-2015”, un “Contratto di Sviluppo Chianciano” con INVITALIA e la volontà di attrarre investimenti esteri, oltre alla Misura regionale 1.5.D. POR - Programma Operativo Regionale. Le priorità sono le piscine termali con la riattivazione dei lavori allo Stabilimento Sillene prevedendo ulteriori risorse regionali, l’incremento delle presenze turistiche attraverso la promozione congressuale. Per incrementare le presenze turistiche a medio termine, secondo i funzionari regionali, è necessario attivare strategie ed interventi per il commercio e la cultura e interventi per i Centri Commerciali Naturali (come prevede il Decreto Dirigenziale della Regione Toscana n.6225 del 23/12/2011) con progetti da presentare a partire dal prossimo 1° aprile 2012. La Camera di Commercio di Siena dovrà definire entro il mese di aprile prossimo le iniziative per il 2012 delle attività del territorio per inserirle in “Vetrina Toscana”, la rete regionale per trovare prodotti alimentari e artigianali della Toscana (i progetti dovranno essere definiti entro aprile 2012). L’Archeofest, il festival dell’archeologia attivato lo scorso anno a Chianciano Terme, sarà inserito nel programma delle “Notti dell’Archeologia” da parte del dipartimento Cultura della Regione Toscana, evento che si svolge nel mese di luglio, per migliorarne la visibilità.

taskforce-27febbraio2012_3Un piano complesso in un momento difficile della congiuntura nazionale che vede il comparto termale a livello nazione un calo di presenze che si attesta intorno a meno 27/30 per cento, a secondo delle località. La Regione Toscana, nel sottolineare le difficoltà congiunturali ha ribadito è massima l’attenzione per Chianciano Terme, che  deve puntare a qualificarsi e ad investire le risorse, che sono sempre più limitate, nei settori congressuale, termale e sportivo, settori fondamentali su cui posizionare finanziamenti.   

L’Assessore alle attività produttive del Comune di Chianciano Terme
, Sergio Giani, nel conclude l’incontro ha sottolineato l’importanza di fissare già la prossima settimana un nuovo incontro con i responsabili dei settori economici-produttivi di Chianciano Terme.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio