Lunedì, 18 novembre 2019
Banner
Banner
AGROALIMENTARE-ENOGASTRONOMIA

A lezione tra i banchi del negozio imparano le regole di una sana alimentazione

Bookmark and Share
Martedì 24 aprile si è svolta la visita degli alunni della scuola elementare di Staggia nel negozio di Poggibonsi del Consorzio Agrario di Siena
Illustrati i segreti della filiera corta a garanzia di freschezza e genuinità di un prodotto agroalimentare


consorzio-bambini2Filiera corta, basso impatto ambientale e stagionalità dei prodotti. Queste le materie apprese tra i banchi del negozio del Consorzio Agrario di Siena dai bambini della scuola elementare di Staggia. Si è svolta martedì 24 aprile una lezione speciale per i piccoli alunni che si sono recati a far visita al negozio Capsi di Poggibonsi. In cattedra per un giorno il personale specializzato del Consorzio che ha spiegato i segreti e le caratteristiche di una sana e corretta alimentazione illustrando come nasce e come arriva tra i banchi della distribuzione un prodotto agroalimentare.

consorzio-bambini1E’ stata questa l’occasione per gli alunni della scuola elementare per apprendere con esperienza diretta le varie fasi della filiera corta in grado di garantire freschezza e genuinità. Un percorso educativo per favorire l’importanza di una corretta e sana alimentazione che acquisiscono nella crescita di un bambino un valore ancor più fondamentale.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio