Lunedì, 16 settembre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

Comune di Colle: approvato il bilancio consuntivo 2011, manovra in equilibrio e attenta alla comunità

Bookmark and Share
Avanzo di amministrazione pari a circa 395euro e rispetto del Patto di stabilità e degli obiettivi programmatici
La seduta, disponibile sulla web tv, trasmessa su Canale6Valdelsa martedì 1 maggio alle 22.30 con replica il 2 maggio


fontanaPiazzaArnolfo450Nel 2011 il Comune di Colle di Val d'Elsa, seppure in un quadro di difficoltà complessiva della finanza pubblica e in uno scenario nazionale in continua evoluzione sotto il profilo economico, sociale e politico, ha mantenuto i propri obiettivi economici e programmatici, mettendo al primo posto il mantenimento dei servizi alla comunità, a partire dal sociale, rispettando il Patto di stabilità e senza ricorrere a nuovi mutui. E' quanto emerge dal bilancio consuntivo 2011, chiuso con un avanzo di amministrazione di circa 395mila euro e approvato giovedì 26 aprile dal consiglio comunale di Colle di Val d'Elsa con i voti favorevoli di Pd, Sel e Prc e il voto contrario di Pdl, Fli e lista civica “Insieme per Colle”. Assenti alla seduta i consiglieri di Udc e Gruppo indipendente.

Entrate e spese nel 2011
. “Le entrate - ha spiegato l’assessore al bilancio, Leonardo Parri - hanno registrato un forte calo nella riscossione dei permessi a costruire, dovuto alla crisi del comparto immobiliare, e una diminuzione delle risorse provenienti da Stato, Regione e Fondazione Mps. Sul fronte delle uscite, invece, c’è stata una contrazione per oltre1 milione di euro, che conferma l’impegno del Comune nella razionalizzazione e nel contenimento delle uscite, impegno che continuerà anche nei prossimi mesi. A questo si unisce una gestione oculata dei pagamenti, nel rispetto del Patto di Stabilità, e una riduzione dell’indebitamento, su cui continueremo a lavorare. Nel corso del 2011 - ha aggiunto Parri - abbiamo lavorato per mantenere i servizi alla persona, a partire da sociale, scuola e trasporto, che rimarranno le priorità anche per il 2012. Nei servizi a domanda individuale abbiamo rivisto le tariffe, ferme da diversi anni, e le fasce Isee, puntando sull’equità sociale, ma ricordiamo che l’utente copre solo il 30 per cento del costo del servizio, mentre il restante 70 per cento rimane a carico del Comune, per una spesa di oltre 1 milione di euro. Per l’anno in corso, manterremo invariate le tariffe, coprendo come amministrazione alcuni aumenti nel costo dei servizi”.

Spesa per investimenti e Patto di Stabilità. Sul fronte degli investimenti è intervenuto l’assessore ai lavori pubblici, Massimo Logi. “Nel 2011 abbiamo speso circa 1,6 milioni di euro, cifra che si inserisce in una programmazione pluriennale di medio periodo e che è stata destinata, soprattutto, alla manutenzione scolastica. A queste risorse, si sommano quelle esterne che abbiamo attivato a sostegno di interventi considerati strategici per la comunità. Ne fanno parte quelle ricevute dalla Regione Toscana per le opere inserite nel Piuss, che stanno portando a risultati concreti: la pista ciclo-turistica sulla vecchia ferrovia Colle-Poggibonsi, inaugurata lo scorso novembre; la riqualificazione dell'area davanti al Teatro del Popolo, in via di conclusione. Sono in corso, poi, il rifacimento dei portici in Piazza Arnolfo e la realizzazione della Mediateca, nell'area de La Fabbrichina. Nei prossimi mesi lavoreremo per completare gli interventi avviati e portare avanti solo quelli con copertura finanziaria certa. Denunciamo, però, i forti limiti del Patto di stabilità, che penalizza fortemente le imprese, impedendo, in periodi di crisi come quello attuale, anche il rilancio dell’economia”.

“Il bilancio consuntivo 2011
- ha detto il sindaco, Paolo Brogioni - tiene conto delle forti criticità legate alle manovre correttive varate dal governo nel corso dell’anno scorso, con pesanti penalizzazioni per gli enti locali che continueranno anche nel 2012. Il bilancio 2011 è in equilibrio, ma non nascondiamo la preoccupazione per i prossimi mesi per la situazione economica generale e per la drastica riduzione nei trasferimenti statali. Nell’anno in corso, Colle di Val d’Elsa potrà contare su oltre 2 milioni di euro in meno rispetto al 2011, cifra che saremo obbligati a recuperare attraverso l’Imu. In questa sede e di fronte a questi dati, dobbiamo chiederci quali sono le criticità emerse dal bilancio consuntivo 2011 e quali le priorità a cui dare risposta nei prossimi mesi. Come amministratori, dagli assessori ai consiglieri, siamo chiamati ad assumerci una responsabilità di fronte alla comunità e a compiere delle scelte strategiche, nell’interesse generale. Strumentalizzare o aggredire le istituzioni oggi è molto dannoso. Dobbiamo invece lavorare, tutti, per recuperare un rapporto di fiducia tra cittadini e istituzioni, andando oltre le persone chiamate pro tempore a ricoprire gli incarichi”.

Nel corso del consiglio comunale, sono stati illustrati e approvati il conto consuntivo riferito al 2011 per l’Azienda pubblica servizi alla persona “Elisabetta e Sara Bottai Lekie”; il bilancio consuntivo 2011 dell’Azienda speciale Multiservizi di Colle di Val d’Elsa e dell’Anpil Parco Fluviale “Alta Valdelsa”. La seduta, inoltre, ha approvato lo schema di accordo di programma con l’Asl7 per la riqualificazione di un immobile sito in Via Usimbardi, da destinare all’edilizia residenziale pubblica.

La seduta di giovedì 26 aprile sarà trasmessa su Canale6 Valdelsa
(canale 274 del digitale terrestre) martedì 1 maggio alle ore 22.30, con replica mercoledì 2 maggio alle ore 14.30. Nei prossimi giorni sarà disponibile anche nell’archivio della web tv istituzionale, all’indirizzo www.comune.collevaldelsa.it/tv, suddivisa per punti all’ordine del giorno, e sulle pagine Facebook di Colle Tv (Colle Tivù) e del Comune colligiano (Colle di Val d’Elsa).
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

archivio