Martedì, 19 Febbraio 2019
Banner
Banner
Ultime Notizie
PortaSiena2019
ECONOMIA E FINANZA

Confesercenti Siena: terza età, dati Inps da brivido

Bookmark and Share
La Fipac di Siena commenta il quadro da poco diffuso
Petri: “Il governo non può ignorare la gravità di questi numeri”


pensioni_inps“Una pensione su due sotto i 500 euro ed una su tre sotto i 1000, con una media delle retribuzioni previdenziali che si aggira sugli 850 euro: come si può vivere in queste condizioni in una fase della vita in cui aumentano le necessità ed i costi ed in un momento storico in cui la pressione fiscale ha raggiunto livelli insostenibili ed i prezzi dei prodotti continuano a lievitare?” Se lo chiede Bruno Petri, Presidente provinciale Fipac, l’organizzazione dei pensionati di Confesercenti, a seguito della pubblicazione dei dati Inps sulla terza età.

“I dati sulle pensioni parlano da soli – osserva Petri - milioni di italiani, dopo aver lavorato tutta la vita, riscuotono pensioni da fame che non permettono neanche di sopravvivere. La necessità del Governo di fare cassa per fronteggiare la crisi non può ignorare la situazione fotografata oggi dall’Inps. Ci sono fasce sociali a cui non è più possibile chiedere sacrifici, ma ai quali va invece assicurato un aiuto. Di fronte alla gravità di questi numeri, il Governo deve pensi al più presto a misure capaci di dare una vecchiaia dignitosa a chi ha lavorato tutta una vita. A cominciare da una rivalutazione delle pensioni più basse davvero in grado di contrastare la continua riduzione del potere d’acquisto”.
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round
300x250_estra_10agosto2018
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

archivio