Martedì, 19 novembre 2019
Banner
Banner
SIENA

Bartolini, Cia Siena: ''Bene sequestro falso olio extravergine. Tutelare agricoltori e consumatori da truffe''

Bookmark and Share
Il commento del presidente della Cia Siena sull’operazione “Arbequino” coordinata dalla Procura della Repubblica di Siena, condotta dall’Icqrf in collaborazione con la Guardia di Finanza di Siena
La Cia senese chiede di rendere sempre più rigorosi i controlli e di intensificare la lotta alle falsificazioni che ingannano i consumatori, penalizzano i produttori e infangano il made in Italy


robertobartolini«Esprimiamo il più vivo apprezzamento per l’operazione condotta dal Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (Icqrf), del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, in collaborazione con la Guardia di Finanza di Siena, che ha portato al sequestro di oltre 80 mila quintali di falso olio extravergine made in Italy. In questo modo si è salvaguardato un prodotto simbolo della qualità agroalimentare senese e italiana, tutelando sia i consumatori che i nostri agricoltori». Lo ha affermato il direttore della Cia Siena Roberto Bartolini a commento dell’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Siena e denominata operazione “Arbequino”.

«L’olio extravergine contraffatto - aggiunge Bartolini - è un grave problema per la nostra olivicoltura, che ha visto nei mesi scorsi crollare i prezzi dell’olio extravergine e delle olive, e che è alle prese con una crisi che dura da anni. Per questa ragione ribadiamo l’esigenza della tolleranza zero per chi sofistica e inquina gli alimenti, attentando alla salute pubblica. Allo stesso tempo, nell’apprezzare il lavoro delle forze dell’ordine, chiediamo di rendere sempre più rigorosi i controlli e di intensificare la lotta alle falsificazioni che ingannano i consumatori, penalizzano i produttori e infangano il ‘made in Italy’. E’, quindi, di grande rilevanza la tracciabilità e l’origine del prodotto. Temi sui quali, come Cia senese, ci battiamo da sempre».
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio