Giovedì, 17 ottobre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

Poggibonsi: la fondazione Elsa gestirà la Scuola di Musica, unanimità del Consiglio

Bookmark and Share
Nella seduta di ieri, 30 luglio approvato anche l’accordo di programma provinciale per la rete extraurbana del tpl. Le risposte sul Vallone e sul Parco Urbano
Salvadori: Una scelta per creare una gestione efficace, integrata e sinergica anche con le altre realtà del territorio”

palazzocomunale450_comuneApprovato ad unanimità dal consiglio comunale di Poggibonsi di ieri, lunedì 30 luglio, l'affidamento in gestione della Scuola pubblica di Musica di Poggibonsi alla Fondazione Elsa. Dalla prossima stagione quindi sarà la Fondazione a gestire la didattica e le attività della Scuola. “È una scelta che ci permette maggiore efficienza mantenendo il controllo e continuando a dare gli indirizzi politici nella gestione – ha commentato l'assessore alla Cultura Susanna Salvadori – La Fondazione Elsa è il nostro braccio operativo e dandole la diretta gestione si eviteranno ingessature e vincoli gestionali complessi che una struttura come l'amministrazione spesso incontra. Tutto va nell'ottica di creare una gestione efficace, integrata e sinergica anche con le altre realtà del territorio”. La delibera è stata approvata all’unanimità con i voti positivi di Partito Democratico, Italia dei Valori, Popolo della Libertà, Riformisti Liberali, lista civica Liberamente e Rifondazione-Comunisti Italiani.

Approvato poi l'accordo di programma provinciale per il trasporto pubblico locale extraurbano. L'assessore Silvano Becattelli ha spiegato che “in attesa del nuovo gestore unico regionale del trasporto pubblico determiniamo come comuni della provincia di Siena le risorse aggiuntive per la rete extraurbana per integrare il finanziamento regionale su questo settore. Si tratta di una cifra che dovrà essere versata annualmente per nove anni e che per il nostro comune ammonta a circa 48 mila euro”. La delibera è passata con il voto favorevole dei gruppi Pd, Idv, Rl, Pdl e Liberamente ed il no di Rci.

Approvata anche la delibera con alcuni storni di fondi dal bilancio di previsione del Comune con la certificazione di un accumulo nel fondo di riserva per oltre 40 mila euro. La variazione è stata votata favorevolmente dai gruppi Pd e Idv e respinta da Liberamente, Rci, Pdl e Rl.

Interrogazioni e interpellanze

Sono state sei le interrogazioni e due le interpellanze a cui la Giunta ha risposto. Alla richiesta dei Rl sui metodi di riscossione coattiva della Tia applicati da Sienambiente, ha risposto il sindaco Coccheri spiegando, tramite lettera di Sienambiente stessa, le modalità ed i tempi con cui la società preposta riscuote in tutti i comuni della provincia. Sulla situazione dei semafori intelligenti in città, chiesta dal Pdl, è intervenuto l’assessore Signorini che ha precisato che ne esistono di due tipi: a chiamata pedonale e per il controllo della velocità che scattano quando le auto superano i cinquanta chilometri orari. “Generalmente – ha detto Signorini - i semafori funzionano dalle 7 alle 23, tranne quello di via Borgaccio che è attivo anche di notte perché si è riscontrata una tendenza all’alta velocità, anche notturna, in questo tratto di strada”. All’interrogazione del gruppo Idv in merito ai dati del censimento Eternit avviato dal Comune, Signorini ha risposto precisando che “Sono già 103 le schede consegnate al Comune dai proprietari di manufatti in eternit per un totale di 57 mila metri quadrati di superficie”. Altra interrogazione dei Rl ha avuto per oggetto l'utilizzo che il Comune intende fare della struttura della biblioteca comunale al momento in cui questa verrà spostata nel palazzo dell'ex ospedale Burresi. “La struttura – ha detto l'assessore Signorini – è pubblica e, come per gli altri edifici di nostra proprietà, rientrerà in una valutazione complessiva su tutti gli immobili e sul loro utilizzo”. Sull’argomento è intervenuto anche il Sindaco Lucia Coccheri. “Dobbiamo valutare bene – ha detto il primo cittadino - tutte le funzioni e le strutture che potrebbero ospitarle, rispetto all’utilizzo complessivo del nostro patrimonio immobiliare che deve essere gestito nella maniera migliore per la città. Questo significherà anche razionalizzare l’uso del patrimonio immobiliare, in modo da non dover spendere locazioni per gli uffici al fine di liberare risorse utili da destinare ai servizi per i cittadini”. Sempre Signorini ha risposto al gruppo Liberamente che chiedeva informazioni sulla fine dei lavori nel parcheggio del Vallone e del Parco Urbano: “Per il Vallone la fine dei lavori è certificata e stiamo predisponendo il disegno degli stalli di sosta e l'installazione dei parcometri. Per l'ex scalo merci i lavori dovrebbero riprendere al più presto non appena sarà possibile sbloccare risorse vincolate dal Patto di stabilità, utili per pagare gli stati di avanzamento del cantiere”. Liberamente ha chiesto poi informazioni sull'avanzamento dei lavori alle fognature di via Togliatti ed anche in questo caso è stato Signorini a rispondere ricordando che la progettazione esecutiva è pronta, il lavoro è finanziato, ma mancano i pareri di Ferrovie ed Rfi per l’attraversamento della sede ferroviaria con la nuova tubazione.

Due le interpellanze presentate dal gruppo Idv. Sulla prima, riguardante la sicurezza pedonale in via Marconi, è intervenuto l'assessore Signorini sottolineando che la situazione è sotto controllo. “Esiste una criticità – ha detto l’assessore - all'altezza dell'incrocio con Gavignano ed è pronto un progetto di intervento che però deve essere ancora finanziato”. La seconda interpellanza riguardava invece la situazione strutturale della palazzina interna allo stadio Lotti. “L'ufficio ha immediatamente svolto – ha detto Signorini - un sopralluogo da cui sono emersi alcuni interventi necessari, già avviati dalla società sportiva che gestisce tutta la struttura”.

Ordini del giorno

Il consiglio ha poi discusso un ordine del giorno del gruppo Idv riguardante gli effetti della spending review sul territorio poggibonsese. Sul documento è stato presentato un ordine del giorno incidentale del Pd che è stato approvato con il sì del Pd e l'astensione di Pdl, Rl, Liberamente, RCi e Idv; l'ordine del giorno dell'Idv invece è stato respinto con il sì dei gruppi Idv e Rifondazione, il no di Liberamente, Rl e Pdl e l'astensione del Pd. Altro ordine del giorno, approvato con il sì di Rl, Pd, Idv e Rci, il no di Pdl e l'astensione di Liberamente, ha riguardato la concessione di cittadinanza ai minori figli di stranieri nati in Italia.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio