Martedì, 19 Febbraio 2019
Banner
Banner
Ultime Notizie
PortaSiena2019
ECONOMIA E FINANZA

BMPS, ricerca ed analisi: Weekly Corporate and Financial Monitor del 31 luglio 2012

Bookmark and Share
Il Weekly Corporate & Financial Monitor elaborato dall'Area Research, Intelligence & Investitor Relations di Banca Monte dei Paschi di Siena
montedeipaschiBN250Principali rating action dell'ultima settimana:

Settore Finanziario
− European Financial Stability Facility (EFSF): Rivisto a ‘negativo’ da ‘stabile’ l’outlook sul rating ‘AAA’
(Moody’s)
− GENERALI: Confermato rating ad ‘A-’, outlook negativo (Fitch)
− COMPASS: Upgrade rating ad ‘A-’ da ‘BBB+’, outlook stabile (Fitch)

Stati sovrani, Regioni e Provincie:
− REGNO UNITO: Confermato rating ad ‘AAA’, outlook stabile (S&P)
− BARCELLONA: Confermato rating a ‘BBB+’, outlook negativo (S&P)
− SICILIA: Downgrade rating a ‘Baa3’ da ‘Baa2’, rating sotto osservazione per ulteriore downgrade
(Moody’s)
− EL SALVADOR: Confermato rating a ‘BB’, outlook a ‘negativo’ da ‘stabile’ (Fitch)

Settore industriale:
− NEW YORK TIMES: Rivisto a ‘negativo’ da ‘stabile’ l’outlook sul rating ‘B+’ (S&P)
− STORA ENSO: Downgrade rating a 'BB-‘ da 'BB‘, outlook stabile (Fitch)
− PEUGEOT: Downgrade rating a ‘Ba2’ da ‘Ba1’, sotto osservazione per ulteriore downgrade (Moody’s)
Downgrade rating a 'BB' da 'BB+', outlook negativo (Fitch)


I Corporate CDS 5 anni America ed Europa sotto osservazione
Nettamente differente l’andamento dei prezzi dei Corporate CDS europei e americani nell’ultima settimana, come evidenziato anche dall’andamento degli indici Cross Over. In America prevalgono infatti i rialzi, CDX Cross Over a 182bps. A segnare il maggiore incremento è il CDS Radio Shack (Settore Vendite al Dettaglio), aumentato di oltre 480bps in sette giorni, che supera i 2.000 punti base. Il rating della società è stato declassato a livello ‘junk’ (CCC) da parte di Fitch. Torna ad allargarsi il CDS SUPERVALUE, dopo il calo di sette giorni fa, prezza ora 1.545bps. Alternanza di incrementi e diminuzioni nel settore Tecnologia, dove il CDS Lexmark è ai massimi di sempre, a 632bps, +270bps nell’ultimo mese. Nello stesso comparto, tocca i massimi anche il CDS Pitney Bowes, a 586bps, mentre segnano buoni recuperi i CDS Dell, Hewlett-Packard e Unisys (crf. tabella). Da segnalare infine il CDS US Steel, tornato sui livelli di un mese fa a 921bps. In Europa i maggiori rialzi dell’ultima settimana hanno interessato CDS già sotto pressione. Tutti ai massimi i CDS del settore Carta/Prodotti Forestali: la compagnia Stora Enso ha ricevuto il downgrade da parte di Fitch, CDS a 427bps. CDS Nokia, pur rimanendo ai massimi, scende a 1.118bps. Tra i Corporate CDS italiani sotto osservazione, due i movimenti più evidenti dell’ultima settimana: -60bps sul CDS FIAT, che ha recuperato oltre 100bps nell’ultimo mese, e prezza ora 891bps. Segno contrario per il CDS Atlantia, che sale a 423bps, con un lieve rimbalzo sul finire della settimana.


WeeklyCorporateFinancialMonitor400Stati sovrani: CDS Trend
Nel confronto con l’ultima rilevazione, si osserva un allentamento della tensione sui prezzi dei CDS Governativi, sia in Europa che in America. Tra i Sovrani europei, guida i ribassi (-82bps) il CDS Spagna, che recupera parzialmente gli incrementi delle ultime settimane, scendendo a 549bps. Netto recupero anche per i CDS Irlanda (-59bps) e Italia (-50), ora rispettivamente a 522 e 500bps. Segnano entrambi un decremento di 20bps i CDS Francia, a 163bps, e Belgio, a 183. Torna sotto i 100punti base (90bps) il CDS Danimarca, livello che non toccava dallo scorso ottobre. CDS Regno Unito ancora ai minimi, a 57bps: S&P conferma il rating inglese ad ‘AAA’ con outlook stabile. Tra i Sovrani Emergenti due soli aumenti, seppure modesti, da segnalare: +6 per il CDS Libano a 492bps, +5 sul CDS Slovenia a 433. In America Latina il decremento più consistente (-70bps) è quello del CDS Argentina, che prezza 1.138bps. Scendono ai minimi degli ultimi tre mesi quasi tutti gli altri Sovrani sotto osservazione. Governativo Usa a 44bps.


mpslogo260Banche Europa e USA: CDS Trend
Dopo i picchi delle ultime settimane, generale calo dei prezzi dei CDS bancari europei e americani, con pochissime eccezioni di segno contrario. Torna a salire il CDS Dexia, +23 a 906bps. +10bps per i CDS Erste e Fortis, rispettivamente a 260 e 202bps. +15bps sul CDS Banco Espirito Santo, che prezza 861bps. Tutti in calo gli altri CDS sotto osservazione. I bancari italiani, che avevano segnato gli allargamenti più consistenti, recuperano in media 45bps. CDS BMPS e BAPO hanno ancora il prezzo più alto tra quelli osservati, rispettivamente a 809 e 753bps. CDS UBI prezza 545bps, Unicredit 538bps, Intesa a 466bps. -53bps per il CDS BBVA, ora a 444, -42bps per Santander, a 427bps. Consistenti recuperi anche sui bancari francesi: -28bps Credite Agricole a 297bps, -27 per Societe Generale (295) e BNP (245). -30bps sui CDS Lloyds (267bps), RBS (280) e Commerzbank (279). Stessa tendenza sui CDS bancari americani, tutti in calo senza eccezioni. Guida i ribassi il CDS Morgan Stanley, sceso a 350bps. -30bps sui CDS Bank of America (248) e Goldman (266). -25bps Merrill Lynch, a 262bps.
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round
300x250_estra_10agosto2018
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

archivio