Sabato, 8 agosto 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
TOSCANA

Toscana, dal 2013 aumento del bollo auto

Bookmark and Share
Rossi: “Non chiuderemo nidi, non fermeremo bus, ma risparmi, tagli e chiederemo di più a chi ha di più”
Aumento del 3 per cento per i veicoli con potenza fino a 100kw, mentre per i kw che eccedono i 100 l’incremento sarà del 10 per cento

euro-banconote-ventaglio450“Dal 2010 a oggi i governi nazionali hanno tagliato alla Regione 600 milioni di trasferimenti, il 45 per cento delle risorse libere regionali, che da 2,2 miliardi di euro sono scese a poco più di 1,6. Con i provvedimenti di spending review finora attuati abbiamo recuperato 80 milioni. Ma se vogliamo mantenere l’offerta attuale dei servizi, nell’assistenza, nella cultura, nelle scuole, dobbiamo fare ulteriori interventi e nuovi risparmi, su cui la giunta sta già lavorando. Ma tutto ciò non basterà, sarà quindi necessario agire anche sulla leva fiscale, che in Toscana non tocchiamo, con l’eccezione del bollo, dal 1998. La pressione fiscale è oggi tra le più basse d’Italia, si tratterà quindi di portarla ai livelli medi delle altre Regioni. I toscani, comunque non pagheranno più degli altri italiani”. Così il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sintetizza le valutazioni con cui la giunta ha iniziato oggi il lavoro che porterà a definire scelte e provvedimenti della manovra finanziaria 2013.

La giunta, prima di definire le sue proposte, aprirà un confronto con la società toscana sulle spese da comprimere, sui servizi non essenziali su cui si può intervenire, su ulteriori risparmi nel funzionamento della macchina, e sulle scelte irrinunciabili per salguardare le attività economiche, le tutele sociali, la coesione territoriale.

“Lo dico chiaramente – continua Rossi -: se l’alternativa, fatti tutti i risparmi e i tagli possibili, è chiudere una scuola materrna o un nido o fermare treni e bus o cancellare l’assistenza agli anziani non autosufficienti, allora preferisco chiedere un contributo ai toscani che hanno di più”.

La Giunta ha intanto approvato stamani la proposta di legge per la determinazione dei nuovi importi della tassa automobilstica regionale, che verrà trasmessa al Consiglio per consentirne l’approvazione in tempo utile perché possa entrare in vigore dal 1 gennaio 2013.

La proposta prevede un aumento del 3 per cento del bollo per i veicoli con potenza fino a 100kw, mentre per i kw che eccedono i 100 l’incremento sarà del 10 per cento. Rimangono inalterati gli importi per le auto delle società di noleggio senza conducente. Dalla rimodulazione dei nuovi importi sono attese maggiori entrate per circa 17 milioni di euro.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio