Martedì, 17 settembre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
EVENTI E SPETTACOLI

Al Teatro del Popolo di Rapolano Terme, Silvio Orlando in ''Il nipote di Rameau''

Bookmark and Share
Giovedì 29 novembre alle ore 21 con la rappresentazione de “Il nipote di Rameau” di Denis Diderot con Silvio Orlando si apre la Stagione Teatrale, promossa dal Comune di Rapolano Terme con la Fondazione Toscana Spettacolo e l’Associazione Filarmonico – Drammatica di Rapolano Terme.

SilvioOrlando-ilnipotediRameau2_450vL’adattamento teatrale è stato curato da Edoardo Erba e Silvio Orlando. Al fianco di Silvio Orlando gli attori Amerigo Fontani e Maria Laura Rondanini con Luca Testa al clavicembalo.
Il nipote di Rameau è un giovane inquieto, sornione e un po’ invasato. Ha verità da vendere (anche scomode) e intuizioni da verificare. Dissoluto, amorale e cinico, in bilico fra sublime e volgarità, erede del celebre compositore Jean-Philippe, l’ultimo nipote di Rameau, Jean-Francois, ha il volto birichino e la fisicità sghemba e fanciullesca di Silvio Orlando, in coppia antitetica col suo creatore, il Diderot compassato e salottiero di Amerigo Fontani.

La versione teatrale dell’omonimo capolavoro satirico che il filosofo francese scrisse oltre due secoli fa come una sorta di dialogo immaginario e grottesco in ottica illuminista, si raccorda perfettamente con l’oggi e la sua sdrucita mentalità. Al Café de la Régence, la conversazione scorre sui binari di un pirotecnico e dialettico contraddittorio: da un lato i limpidi, saldi ideali di Diderot, dall’altro le sfrontate, ma quanto mai franche e concrete, certezze di Rameau sempre giocate sul filo del paradosso. Riflessioni, considerazioni, appunti e pensieri sparsi sulla società, i ruoli, i valori, moralità e convenienza, il denaro, il potere, riempiono il palcoscenico e riverberano di paradossi e attese questo irresistibile duello verbale condotto in punta di fioretto: la felicità è nella correttezza e nell’altruismo o piuttosto nell’opportunismo più spregiudicato? In una scena semplice, un clavicembalo suonato dal vivo da Luca Testa, sei sedie e due tavoli che vengono continuamente spostati, va in scena la più raffinata e dialogante cerimonia; o per dirla con Silvio Orlando “la parabola grottesca di un musico fallito, cortigiano convinto, amorale per vocazione avvolto in un lucido cupio dissolvi”.

La durata dello spettacolo è di un’ora. Il costo del biglietto per posto unico è di € 13,0 il ridotto di € 11,00, La biglietteria apre la sera dello spettacolo alle ore 20,30 e non viene effettuata la prevendita dei biglietti.

Per informazioni: Ufficio Programmazione del Comune di Rapolano Terme tel. 0577 723208 o Teatro del Popolo di Rapolano Terme tel. 0577 724617 mail: teatrorapolano@gmail.com
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

archivio