Domenica, 22 settembre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
TOSCANA

Alluvioni, Rossi rientra da Bruxelles. Allerta elevata nelle zone Magra e Versilia

Bookmark and Share
enricorossi-primopiano400Il presidente della Regione Enrico Rossi ha annullato i suoi impegni odierni a Bruxelles in qualità di vicepresidente della Conferenza delle Regioni periferiche e Marittime d’Europa (CRPM) per tornare nelle zone nuovamente colpite dalle esondazioni di queste ore. “Ancora una notte da incubo in Toscana, mentre ci aspetta un giorno di allerta e timore” – ha detto Rossi. “Il ciclone Medusa da ieri sparge sale sulle ferite aperte, in particolare su Carrara. Ma noi non ci piegheremo e teniamo duro. Ai cittadini delle zone colpite che stanno soffrendo, dico che non li abbandoneremo.”

“Al governo – ha continuato il presidente – ripetiamo che abbiamo bisogno di aiuto e gli chiediamo, ancora una volta, di essere nostro partner nel portare a termine le cose e di darci poteri e risorse adeguati. Quando ci sono eventi così drammatici dobbiamo mettere da parte tutte le divisioni e concentrarci sul lavoro da fare. Oggi stesso, anticipando il mio rientro da Bruxelles, sarò di nuovo nelle zone colpite per rendermi conto di persona della situazione e dare mano al fianco dei sindaci e dei cittadini. La Toscana ce la farà, come nel ’66.  Ce la faremo ancora una volta e ne usciremo rafforzati. Per quanto mi riguarda – ha concluso Rossi – di una cosa sono certo:  porterò fino in fondo gli impegni presi.”

Nel frattempo la Protezione civile regionale ha innalzato nelle prime ore della mattina il livello di criticità dell’allerta meteo da moderata ad elevata per le zone dell’alta costa toscana: Magra e Versilia. Ciò è dovuto ad una situazione idrologica divenuta particolarmente gravosa a causa delle precipitazioni verificatesi nella notte e conseguentemente ai fenomeni alluvionali avvenuti nel Comune di Carrara e limitrofi e all’elevato stato di saturazione del territorio.

Per la zona dell’Albegna, nel grossetano, si conferma l’allerta elevata emessa ieri, a causa dei residui degli eventi delle settimane scorse con particolare riferimento il reticolo idraulico minore. Anche per il resto della Toscana è confermata l’allerta di ieri – moderata – ad esclusione della provincia di Arezzo. Al momento l’allerta è valida fino alle 18 di oggi, mercoledì 28 novembre.

La Protezione Civile della Regione Toscana raccomandain caso di allerta meteo - come sempre segnalato anche sul sito della Regione Toscana all’indirizzo http://www.regione.toscana.it/regione/opencms/RT/sito-RT/MenuUtility/allertameteo/quali-rischi-come-comportarsi.html?id=273582 – di:

- Tenersi aggiornati sull’evoluzione delle condizioni meteo;
- Seguire le indicazioni dell’autorità di protezione civile locale (Comune) e i canali informativi della viabilità
- Evitare di sostare nelle zone circostanti gli alvei dei corsi d’acqua;
- Nelle zone soggette ad allagamento evitare di sostare in cantine e nei locali seminterrati
- Mettersi in viaggio solo se necessario, procedendo a velocità ridotta e prestando comunque la massima attenzione alla presenza di detriti (sassi o fango) in strada, in particolare in aree montane esposte a frane e caduta massi. Massima attenzione agli attraversamenti dei corsi d’acqua (ponti o guadi) e alle zone depresse(sottopassi, zone di bonifica).
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

archivio