Lunedì, 26 agosto 2019
Banner
Banner
ARTE E CULTURA

''DI-VISIONI'' al CubaLibro, una mostra di Fabio Canestri, Federico Romagnoli e Daniele Sasson

Bookmark and Share
Inaugurazione domenica 2 dicembre 2012, ore 18,30

di-visioni450vDa domenica 2 dicembre sino al 31 di gennaio al CubaLibro potrà essere visitata la mostra “DI-VISIONI” un titolo coniato da Daniele Sasson per questa mostra di Fabio Canestri, Federico Romagnoli e lo stesso Sasson. Tre diverse tecniche di realizzazione, tre diverse interpretazioni della realtà, tre “visioni”, appunto, della realtà.

Per Canestri e Sasson la presentazione è di Piergiacomo Petrioli. Per il primo il critico bolognese sottolinea: “La pittura come un grande gioco psicologico di rimandi, impressioni, memorie. I lavori di Fabio Canestri possono essere visti come un gran calderone figurativo dove vengono mescolate e frullate insieme citazioni visive eterogenee: i dipinti dei maestri del Trecento e del Rinascimento, ricordi personali, simboli, rievocazioni... Ed alla fine il risultato appare in tutta la sua carica a volte tragica, a volte ironica, come una grande e dissonante armonia di forme e colori, contrasto di elementi, dissacrante gioco visivo…”

Mentre per Sasson spiega: “Appare evidente che la matrice stilistica di queste opere di Sasson, artista senese in bilico tra fotografia e pittura, è la pop art, e di quanto siano importanti i riferimenti alle foto di Warhol e ai collages di Rauschenberg, e il rivoluzionario uso che questi hanno fatto delle tecniche di riproduzione delle immagini, della loro massificazione e trasformazione.
Sasson, evolve il concetto e la tecnica “pop”, usando quanti mezzi le nuove tecnologie mettono a disposizione dalla foto digitale alla computer graphics, alla stampa giclée (una più recente tecnica di stampa ad altissima definizione e dai colori brillanti che utilizza stampanti a getto d’inchiostro a nove colori). L’artista ha ormai una lunga pratica e tradizione con queste tecniche…” con cui  “… annota il degrado della città, bilanciandosi tra fotoreportage e arte, ovvero segnando la sua arte di un solido impegno civico e civile.
Arte come denuncia, ma anche come realismo, che si fa iper-realismo fino quasi a divenire sur-realismo.”

Federico Romagnoli traduce alcune sue poesie in immagini proponendoci come chiave di lettura i suoi versi: R-evoluzione “La revoluzione vede se stessa. In stop (e) motion ripetititrivo. Rivoluzione non risoluzione. Resta e ritorna una vecchia emozione. Stop punto stop punta nuova emozione. Tutto ma tutto per nudo contrasto. In bianco e nero che sfuma sul petto. Sul sopra e sotto che scoppia di botto.  Le di-visioni per triplice aspetto.” Disponibili nella libreria del CubaLibro le pubblicazioni di Romagnoli.

Inaugurazione domenica 2 dicembre alle ore 18,30, il vernissage continuerà sino all’ora di chiusura (23,30).
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

archivio