Giovedì, 27 febbraio 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

Alla scuola dell’infanzia di Cetona, una ''sezione Pegaso'' per consentire a tutti i bambini di frequentare la scuola

Bookmark and Share
La sezione realizzata con contributi della Regione e del Comune per far fronte alla mancanza di fondi dallo Stato centrale

fabiodimeo450E’ con una punta di polemica ma anche con grande soddisfazione che l’Amministrazione comunale di Cetona presenta la nuova “sezione Pegaso” della Scuola dell’infanzia dell’Istituto comprensivo della cittadina, ormai completamente operativa. “Si tratta di una nuova classe – spiega il sindaco, Fabio Di Meo – che è stata allestita per l’anno scolastico 2012-2013 grazie a contributi della Regione Toscana e all’impegno dell’Amministrazione comunale, per far fronte ai 58 nuovi iscritti alla Scuola dell’infanzia. Nonostante la presenza di due bambini con disabilità certificata, lo Stato centrale non aveva ritenuto di fornire i fondi necessari per istituire la terza sezione, necessaria per garantire un'idoneo rapporto numerico insegnati-bambini.”

Considerando l’istruzione come un’assoluta priorità, di fronte al diniego del Ministero, l’Amministrazione comunale aveva deciso fin da subito di attivarsi per consentire che tutti e 58 i bambini potessero frequentare la scuola. “Abbiamo così partecipato – spiega l’assessore ai Servizi scolastici Chiara Fallerini – al bando “Pegaso” della Regione che ha consentito all’Istituto di avere fin da ottobre due insegnanti aggiuntive a disposizione per attivare la nuova sezione. La scuola disponeva per fortuna di un locale da poter adibire a nuova aula e grazie a contributi provinciali (PEZ) sono state ottenute anche la disponibilità di una psicomotricista e sono stati acquistati tutti gli arredi per rendere la sezione idonea ad ospitare i bambini e la “sezione  Pegaso” è ormai completamente operativa”. 

La scelta di compiere questo sforzo da parte del Comune di Cetona ha comportato naturalmente la scelta di privilegiare il diritto all’istruzione come priorità rispetto ad altri utilizzi dei fondi a disposizione, nella speranza tra l’altro che per il prossimo anno scolastico venga accolta la richiesta di statalizzazione di questa sezione.

"Ormai le scuole pubbliche sono sempre più comunali e sempre meno statali quando si tratta di sostenerne i costi" - denuncia il Sindaco Di Meo -. La scure dei tagli del resto colpisce ormai da tempo la scuola, non solo all’Infanzia, ma anche negli ordini superiori e le Amministrazioni locali sono chiamate a sopperire alle mancanze di fondi da parte del Ministero. “Un altro episodio che riguarda l’anno scolastico in corso – sottolinea infatti l’assessore Fallerini – è la decisione, da parte dello Stato, di tagliare i fondi per la connessione a Internet delle segreterie delle scuole. Anche in questo caso l’Amministrazione di Cetona ha deciso di intervenire per sopperire a questo taglio”.

L’istituzione della “sezione Pegaso” e il conseguente arrivo di due nuove docenti nella Scuola dell’infanzia di Cetona ha portato conseguenze molto positive non solo per i bambini, perché tutti hanno potuto essere accolti, ma anche per la scuola perché, come spiega Orsola Penna, fiduciaria della Scuola, “questo ha consentito un numero maggiore di ore di compresenza tra le insegnanti e quindi la possibilità di lavorare meglio e in gruppi più piccoli con i bambini, oltre a consentire la realizzazione di progetti e laboratori che altrimenti non sarebbe stato possibile neanche pensare.”
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200

Viaggi nel Mondo - Itinerario di viaggio in Francia: sbarco in Normandia

rouen300
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio