Giovedì, 27 febbraio 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

Festa degli Alberi, grande successo a Murlo

Bookmark and Share
paolabrocchi300Si è svolta con grande successo e partecipazione la Festa degli Alberi presso l’Istituto Scolastico Renato Fucini di Murlo il giorno 17 dicembre, grazie alla collaborazione tra Comune di Murlo, Istituto R. Fucini, Corpo Forestale dello Stato e Associazione Nazionale Forestali di Siena e del C.N.R. con la messa a dimora di alcune piante e la presentazione del lavoro realizzato dai ragazzi sul patrimonio idrico del territorio in riferimento all’iniziativa europea  che proclama il 2012 come anno internazionale dell’acqua.

Dopo i saluti di apertura del dirigente scolastico, dott.ssa Donata Tardio e dell’Amministrazione Comunale nella persona del vicesindaco Paola Brocchi, presente insieme all’assessore all’Ambiente Tomaseo Ligas, all’Associazione Nazionale Forestali e al Corpo Forestale dello Stato, le classi della scuola secondaria guidati dal professor Riva hanno illustrato i risultati della ricerca incentrata sull’importanza dell’acqua, la sua distribuzione e approvvigionamento nel territorio in cui vivono e far assumere comportamenti consapevoli nell’uso della risorsa idrica. Particolare attenzione è dedicata ai problemi di rischio idrogeologico per far conoscere l’importanza delle piante nella regimazione dell’acqua in tutti gli ambienti, dalle montagne al mare.

In attuazione del progetto gli allievi delle prime e seconde classi il 5 novembre scorso con i mezzi comunali si erano recati a visitare le sorgenti e l’acquedotto del Vivo d’Orcia, ponte idrico d’importanza fondamentale per gran parte della città di Siena e della provincia, di cui è stato presentato un dettagliato reportage realizzato dai ragazzi.

Gli alunni hanno anche riportato l’esperienza realizzata nella seconda uscita organizzata il giorno 8 novembre, in cui i ragazzi sono stati accompagnati in un sopralluogo al fiume Merse in località Ponte a Macereto, dove il prof. Tassoni dell’ANFOR  ha spiegato l’importanza delle opere idrauliche messe a punto dal Granduca di Toscana ad inizio ottocento sull’alveo del fiume. Poche decine di metri più a valle l’agronomo dottoressa Zari ha mostrato in sito la sistemazione di una frana causata dallo smottamento del terreno in prossimità di una strada e di un canale adduttore irriguo per i sottostanti campi a coltura, sottolineando l’importanza della corretta gestione delle sistemazioni idraulico agrarie per la prevenzione dei dissesti idrogeologici. All’attività partecipano anche alcuni ricercatori del CNR che collaborano con la scuola per il progetto ACARISS sulla simulazione di processi erosivi.

Al termine della presentazione si è svolto il concerto natalizio. Una splendida iniziativa che ha sottolineato di nuovo l’importanza per gli studenti di raggiungere una consapevolezza ambientale vivendo in un luogo bello e incontaminato come quello di Murlo, e anche della collaborazione tra varie discipline scolastiche per ottenere una conoscenza maggiore delle risorse naturali del territorio.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200

Viaggi nel Mondo - Itinerario di viaggio in Francia: sbarco in Normandia

rouen300
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio