Martedì, 2 giugno 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
LAVORO-FORMAZIONE

Prada-Amiata, rinnovato il contratto integrativo

Bookmark and Share
femcacisl300Dopo un confronto iniziato nei mesi scorsi, si è concluso con un importante accordo il rinnovo del contratto integrativo in Prada-Amiata, una realtà che, con i suoi quasi 60 dipendenti, è tra le più importanti nel settore delle pelletterie dell’Amiata. Ne dà informazione in una nota il sindacato FEMCA CISL.

In sintesi l’accordo prevede:
- l’aumento del premio di risultato a 1000€ a regime nei tre anni con un incremento del 30% rispetto all’attuale;
- importanti strumenti di welfare aziendale, in particolare la possibile estensione del part time, permessi per le visite mediche e l’introduzione dell’assistenza sanitaria integrativa a partire dal 2014 per tutti i dipendenti;
- si migliora la normativa di Legge rispetto all’anticipo del TFR che può essere richiesto per causali diverse rispetto all’acquisto della casa o problemi di salute e dopo soli 6 anni di anzianità anche per più di una volta;
- si definisce un diverso modello di organizzazione del lavoro in cui a fronte di una pianificazione semestrale di possibili giornate di sabati di lavoro straordinario, l’azienda riconosce delle indennità che migliorano notevolmente quanto previsto dal Contratto Nazionale di riferimento.

Questo quanto dichiarato da Gian Luca Fè, responsabile provinciale Femca Cisl oggi, venerdì 21 dicembre, subito dopo la firma dell’accordo: “Questa firma dimostra come anche in tempo di crisi la contrattazione di secondo livello si possa fare; in Prada c’è una tradizione di relazioni industriali e di accordi che va avanti da oltre 10 anni e ormai anche l’azienda di Piancastagnaio si è avvicinata agli standard contrattuali delle altre sedi del Gruppo. I contenuti stavolta sono davvero innovativi ed in particolare i temi di welfare integrativo e dell’organizzazione del lavoro rispondono alle esigenze dei lavoratori da un lato ma anche a quelle dell’azienda che, cambiando negli ultimi anni la sua filosofia, deve essere pronta e rispondere alle richieste che il mercato impone, senza più le logiche di stagionalità che la caratterizzavano un tempo. Inoltre questo accordo valorizza davvero il ruolo della RSU che, in maniera più  attiva e sfidando l’azienda su un terreno a lei caro, per la prima volta potrà conoscere e confrontarsi meglio sull’organizzazione del lavoro e fare in modo che a maggiore disponibilità dei dipendenti equivalgano maggiori riconoscimenti economici da parte dell’azienda”.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio