Venerdì, 15 novembre 2019
Banner
Banner
EVENTI E SPETTACOLI

Quest’anno a Natale sotto l’albero regala una speranza sostenendo l’ASROO

Bookmark and Share
Disponibili i biglietti del concerto d’inizio anno al Teatro dei Rozzi con l’organista Francesco Galli

francescogalli-teatrodeirozzi450vQuest’anno a Natale sotto l’albero regala una speranza sostenendo l’ASROO, Associazione Scientifica Retinoblastoma e Oncologia Oculare, impegnata in un importante progetto di ricerca sul retinoblastoma per aiutare i bambini affetti da questa patologia. L’associazione, presieduta dall’attore Peppe Quintale, propone numerosi eventi per sostenere l’intento e venerdì 18 gennaio 2013 presenta al Teatro dei Rozzi il concerto d’inizio anno dell’organista e compositore Francesco Galli. L’artista ha collaborato con musicisti di fama internazionale e nazionale tra cui Renato Zero, Gabriele Lavia, Ennio Morricone, Renato Serio, Valentina Chico. Sulle note dell’organo l’artista propone al suo pubblico, in prima assoluta,  una sua recente opera: ”La leggenda di Ivanov” composta nel 2009. Il concerto di Siena è il primo di una tournèe che toccherà alcune città italiane.

L’ASROO, nata nel 2010 per iniziativa di medici e biologi del Centro di Riferimento del Retinoblastoma, dell’Unità di Oftalmologia e della Sezione di Biochimica del Dipartimento di Biotecnologie Mediche Siena, già da alcuni anni collabora al progetto di ricerca sul retinoblastoma, il tumore maligno oculare più frequente in età pediatrica. I proventi del concerto del 18 gennaio saranno utilizzati per sostenere la ricerca in ambito di prevenzione, diagnosi e cura del retinoblastoma.

È possibile acquistare i biglietti (al costo di 20,00 euro ciascuno) presso l’Edicola Panti sotto l’Arco dei Pontani in via Banchi di Sopra o presso Corsini Dischi in piazza Matteotti, 5 a Siena oppure chiamando il numero della segreteria ASROO al numero 373.5253614.

www.asroo.org



ASROO, Associazione Scientifica Retinoblastoma e Oncologia Oculare

L’ASROO è nata nel 2010 per iniziativa di medici e biologi del Centro di Riferimento del Retinoblastoma, dell’Unità di Oftalmologia e della Sezione di Biochimica del Dipartimento di Biotecnologie Mediche di Siena, che già da alcuni anni stanno collaborando per un progetto di ricerca sul retinoblastoma.

Il retinoblastoma è il tumore maligno oculare più frequente in età pediatrica. Statisticamente colpisce annualmente la retina di un bambino ogni 20mila nati vivi; può svilupparsi sia ad un solo occhio che ad entrambi. I primi segni e sintomi sono riscontrati in bambini di età inferiore ai 3 anni. Nel 40% dei casi è ereditario. La mutazione del gene Retinoblastoma (RB) comporta la proliferazione incontrollata di cellule e lo sviluppo del tumore all’interno dell’occhio. La mutazione può essere trasmessa per via ereditaria o insorgere spontaneamente (mutazione sporadica).

Attualmente esistono dei protocolli terapeutici stabiliti dalla comunità scientifica che impongono determinati trattamenti a seconda dello stadio di malattia. I trattamenti locali includono: laser fotocoagulazione, crioterapia, termoterapia transpupillare e brachiterapia (applicazione di placche radioattive).

A questi trattamenti viene associata attualmente una chemioterapia per via sistemica. Negli ultimi tempi si sta affermando l’utilizzo di chemioterapia per via arteriosa, attraverso l’arteria oftalmica. Purtroppo nelle forme più avanzate di malattia è necessario rimuovere chirurgicamente il bulbo oculare malato. I bambini affetti da retinoblastoma devo essere seguiti con controlli in tempi molto ravvicinati per via della velocità di progressione della malattia e, anche dopo essere stati curati, devono essere sottoposti a controlli semestrali per i primi 5 anni dopo la terapia.



francesco_galliFrancesco Galli

Nasce a Siena nel 1961. Frequenta i conservatori di Firenze, Frosinone e Roma, diplomandosi in Pianoforte, Organo, Composizione e Direzione d'orchestra. Nel 1983 inizia la sua attività di concertista e nello stesso anno costituisce il gruppo polifonico "Polifonici Senesi" di cui sarà direttore per 4 anni. Cura l'esecuzione integrale dei Vespri della Beata Vergine di Claudio Monteverdi. Dal 1986 al 1996 dirige altri gruppi polifonici. Nel 1990 esegue l'opera omnia organistica di Johan Sebastian Bach in cicli di 7 concerti: lo studio di questa opera omnia lo vede impegnato fin dagli anni della prima adolescenza.

Nel 1992 inserisce nel suo repertorio l'opera omnia di altri due grandi figure della musica per organo: Cesar Franck e Girolamo Frescobaldi. Nel 1993 presso il GAMO (gruppo aperto musica oggi) di Firenze, viene analizzata ed eseguita una sua composizione per pianoforte. Nel 1995 per la prima edizione della mostra d'arte sacra di Roma compone e dirige Dulce Lignum per dieci strumenti. Dal 1994 al 1995 con Giacomo Manzoni ed Ennio Morricone prende parte a corsi di perfezionamento in composizione.

Nel 1996 il Kammerchor di Kassel inserisce due composizioni polifoniche in un album dedicato alla produzione corale italiana del '900. Nel 2000 dirige in più occasioni l'orchestra sinfonica Fonopoli su richiesta di Renato Zero che lo chiama a collaborare ad importanti produzioni discografiche e televisive per RAIUNO. Nel 2000 incide "Messa Povera" per coro e orchestra, con l'Orchestra Sinfonica e coro Roman Accademy. Nel 2001 pubblica l'Album Pietrantica dedicato a due composizioni per organo, scritte fra il 1997 ed il 2000. Nel 2003 Gabriele Lavia gli commissiona le musiche per l'Avaro di Moliere in scena dei più importanti e prestigiosi teatri italiani. Nel 2005 Radio Vaticana nel programma "I colori dell'Organo", condotto da Pierluigi Morelli, gli dedica un'intera puntata monografica e nel 2006 Radio RAI nel programma "Maestri del '900 europeo" gli dedica un'intera puntata monografica. Nel 2007 incide una sua opera per grand'organo, "La Creazione", che viene pubblicata negli Stati Uniti.

Nel 2007 pubblica negli Stati Uniti il singolo "Toccata Italiana" per grand'organo. Nel 2009 termina la "Triologia Pasquale", un grande lavoro, per soli, coro e orchestra sinfonica, durato oltre 5 anni. Nel 2010 compone la Messa di Requiem per soli, coro e orchestra in memoria di Giacomo Puccini. Nel 2011 la prima esecuzione assoluta da "Omaggio a Prevert", musiche per pianoforte eseguite con la lettura dei testi appartenenti al grande poeta francese. Nel 2011 incide una sua opera per grand'organo "La Via Crucis" che viene pubblicata negli Stati Uniti.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio