Sabato, 15 agosto 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
EVENTI E SPETTACOLI

''Un tram che si chiama desiderio'': prima del 2013, la fermata è d’obbligo

Bookmark and Share
In Piazza Gramsci la singolare fine d’anno teatrale di Siena
Sequela di ‘piece’ in autobus dalle 22 a mezzanotte

tram-desiderio-teatro2_450vSi apriranno le porte a soffietto e, salendo, sembrerà di entrare nel Bar sport di Stefano Benni. Poi le porte si riapriranno, scenderanno gli spettatori e ne saliranno altri, alle cui orecchie risuoneranno sonetti senesi, o le città invisibili di Calvino. E “Un tram che si chiama Desiderio”, il singolare intrattenimento teatrale grazie al quale anche piazza Gramsci sarà parte del Capodanno multiforme di Siena, lunedì 31 dicembre. Oltre alla musica di ogni tipo (in piazza del Campo, Pantaneto, Camollia e nelle altre principali vie del centro storico)  all’arte (in piazza Indipendenza) ed ai giochi per bambini (in piazza Salimbeni, nel pomeriggio), il programma di  “31.12.2012….nonostante i Maya – S.I.E.N.A.” comprenderà infatti anche una curiosa forma di intrattenimento letterario, leggero e coinvolgente come si conviene per un’occasione di questo tipo.

Abituale capolinea degli autobus di linea, la ‘Lizza’ (com’è abitualmente chiamata piazza Gramsci) ospiterà la sera di San Silvestro un vero e proprio tram-teatro: dalle ore 22, chi vuole potrà salirvi (senza pagare il consueto biglietto) ed assistere a rappresentazioni sceniche che Ares Teatro e TeatrO2 faranno durare…il tempo di una fermata. Nello spazio di pochi minuti, quelli che occorrono in media tra un bus-stop e l’altro, Francesco Burroni e Mila Moretti daranno vita a celebri estratti da capolavori della letteratura, ‘assaggì’ di pezzi forti della commedia italiana ed internazionale; per ricollegarsi al contesto, anche a sonetti e filastrocche di chiara marca senese. Una sequela di mini-spettacoli, in programma fino a mezzanotte, nei quali i ‘passeggeri’ potranno trasformarsi in ‘conducenti’, ovvero proporre (ed interpretare) essi stessi le trame.  Il più fantasioso dei viaggi in tram sarà una realizzazione di due tra le più attive realtà teatrali del capoluogo. Aresteatro promuove da tempo l’improvvisazione teatrale, come lavoro profondo sulla creatività, sull’ascolto di sé e dell’altro e sull’identità dell’artista, con una particolare attenzione alla commistione dei linguaggi e alla riscoperta delle tradizioni popolari; TeatrO2 (dove O2 sta per ossigeno, perché “ogni creazione viene dalla scena, trova le sue traduzioni e le sue origini in un impulso segreto che  arriva prima della parola: il respiro” ) è l'unico laboratorio teatrale permanente attivo a Siena dal 1994.

PARCHEGGI.  Dalle ore 20 del 31 dicembre alle 6 del 1 gennaio tutti i parcheggi cittadini saranno gratuiti, per iniziativa di Sienaparcheggi (quello di Fortezza/Stadio fino alle 6 del 2 gennaio, con sbarre aperte). “31.12.2012….nonostante i Maya – S.I.E.N.A. (Suoni, Intrattenimenti, Emozioni, Novità, Allegria)” sarà il frutto di Siena Jazz, Arci Siena e delle attività commerciali del centro storico, a sostegno della quale si sono mossi alcuni sponsor, i media senesi e vari soggetti privati del territorio. Approfondimenti sulle varie parti del programma vengono diffuse sulla pagina fan dell’evento (su Facebook “ultimo dell’anno Siena 2012”).
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio