Venerdì, 22 novembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA

Sarteano, arriva la ''casa della salute''

Bookmark and Share
Landi: “Serve a mantenere i servizi di 118 e sanitari a Sarteano”
Perfezionato un accordo con la Asl per mantenere sia il presidio sanitario che il punto emergenza territoriale (118): verranno trasferiti nel nuovo edificio in via Aldo Moro. Acquistato anche l'attuale edificio del 118: ospiterà  la sede dell'Unione dei Comuni

casadellasalute450Il Comune di Sarteano ha messo ha disposizione dell’azienda Usl 7 l’edificio di via Aldo Moro, accanto alla stazione dei carabinieri: diventerà la “casa della salute”, consentendo di manteneree migliorare i servizi socio-sanitari. Qui saranno trasferiti, in affitto, sia il servizio emergenza urgenza del 118 che gli ambulatori del distretto sanitari, attualmente ospitati . in due locali distinti in via di Fuori. È stato l’ultimo consiglio comunale di Sarteano,  a dare il via libera all'unanimità alla convenzione che è stata appena firmata  tra Comune e Usl 7.

"Sarteano manterrà sul proprio territorio sia il 118 che il distretto sanitario - afferma il sindaco Francesco Landi - questo è il primo obiettivo del nuovo accordo con la Asl. Si tratta di un risultato affatto scontato in un momento di forte riorganizzazione della sanità pubblica. Non solo, i due servizi saranno concentrati in una nuova struttura, più confortevole, funzionale e accessibile, sia per gli operatori che per i cittadini. Il terzo obiettivo raggiunto, non meno importante, è che il Comune e l'Unione dei Comuni hanno potuto acquistare, dopo il via libera del consiglio comunale,  l'ultima porzione che mancava dell'ex ospedale - l'attuale sede del 118 - in modo da poter procedere, con il bando per farne la nuova sede dell'Unione dei comuni".

"L’operazione complessiva ha il significato di mantenere servizi importanti e posti di lavoro a Sarteano - continua Landi - valorizzando e recuperando immobili già esistenti, senza ulteriore consumo di suolo. Una scelta lungimirante della passata amministrazione, che siamo riusciti a concretizzare anche in un momento difficile per le finanze pubbliche. Per noi il mantenimento dei servizi sanitari e una sede dell'Unione dei comuni utilizzando i locali dell'ex ospedale, sono snodi cruciali per il futuro di Sarteano."

La riorganizzazione dei servizi socio-sanitari e la conseguente compravendita di immobili era già stata oggetto di un accordo tra la passata amministrazione, l'azienda Usl 7 e l'Unione dei comuni della Valdichiana senese. Nel frattempo  sono sopraggiunte nuove esigenze da parte della Usl, che si trova in una fase di riorganizzazione dei servizi sul territorio. In particolare era emersa la necessità ci concentrare in un unico immobile i servizi di emergenza-urgenza ed i servizi distrettuali di Sarteano, per realizzare economie gestionali, garantendo la necessaria sostenibilità finanziaria, ma anche per una migliore l’erogazione dei servizi. Di fronte a queste esigenze, l'amministrazione comunale si è messa al lavoro per arrivare ad una nuova riorganizzazione delle strutture e dei servizi nel territorio di Sarteano, perfezionando e modificando gli accordi già presi, e soprattutto utilizzando totalmente  l’edificio  di via Aldo Moro, inaugurato soltanto pochi mesi fa.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio