Venerdì, 6 dicembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA

Cetona festeggia il proprio olio nuovo con assaggi, degustazioni, incontri e mostre

Bookmark and Share
Si conclude domenica 30 dicembre la “Festa dell’olio extra vergine d’oliva” di Cetona: un percorso itinerante nelle Taverne del centro storico con degustazioni in abbinamento a piatti tipici, incontri e mostre

festadellolio2012“Trasmettere al consumatore tutto l'impegno, la passione e l'amore che i produttori mettono nel realizzare il proprio olio: è questo l’obiettivo, - spiega il presidente della Pro Loco di Cetona Francesco Aggravi, - della Festa dell’Olio extra vergine di oliva di Cetona che anche quest’anno allieta gli ultimi giorni dell’anno di residenti e turisti che hanno scelto il nostro borgo per concludere il 2012”. “Anche io sono un produttore – prosegue Aggravi - e la mia maggior soddisfazione durante la festa, che si conclude domenica 30 dicembre ed è organizzata insieme con l’Amministrazione comunale, è quella di lasciare nel cuore degli ospiti una sensazione, un ricordo piacevole che si rinnoverà ogni volta che gusteranno il nostro olio, che non è solo un alimento: in esso sono racchiuse le immagini del nostro bellissimo paese, i profumi, l'ospitalità, il nostro modo di vivere e la convivialità.”

Convivialità che si ritrova nelle Taverne allestite nel centro storico di Cetona in occasione della Festa e che danno vita in questi giorni ad una sorta di percorso itinerante attraverso cui i visitatori possono compiere, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20, assaggi  degli oli dei vari Produttori del Monte Cetona e, dalle 19 alle 23, degustazioni in abbinamento a piatti estremamente semplici ma con gusti e profumi difficilmente dimenticabili. Nelle Taverne inoltre, laboratori sensoriali interattivi e, quest'anno,  rappresentazioni di antichi mestieri, grazie alla partecipazione di artigiani locali che ripropongono vecchie manifatture, patrimonio della tradizione della cittadina.

Nell’arco dei tre giorni di Festa poi, incontri e momenti di intrattenimento come, domenica 30 dicembre alle ore 16, presso la Saletta Baglioni in Piazza Garibaldi, quando si svolgerà l’incontro con Serena Pomponi, nell’ambito del ciclo “Conscere l’olio, guida alla degustazione e alla scoperta”; presso il punto artigianato invece, sempre in Piazza Garibaldi, dimostrazione di “Vecchi cordai” e dalle 18, spettacolo itinerante “Agilla”.

Tutti i giorni, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19, presso la Sala Polivalente, è possibile visitare la mostra “Le origini dell’olivicoltura in Toscana. Il progetto Eleiva”, curata da Andrea Ciacci dell’Università degli studi di Siena: obiettivo del progetto “Eleiva”, nome etrusco dell’olio, è quello di mettere in luce con tecnologie avanzate la persistenza dell’olivo in Etruria, attraverso l’applicazione di metodi integrati tra archeologia, botanica e biologia molecolare. Visitabile inoltre, nei tre giorni della festa,  in una saletta accanto a Piazza Garibaldi, la mostra fotografica “Cetona, panorami e scorci.”

Sabato 29 dicembre inoltre, nell’ambito della Festa, è stato presnetato, in collaborazione con la Fondazione Lionello Balestrieri, il libro “Cronache Cetonesi” di Massimo Mercanti, con interventi del giornalista Massimo Montebove, di Franco Rossi e del professore, esperto di storia locale, Giorgio Doricchi. Nell’occasione è stata presentata anche la ristampa curata dall’autore del numero dei “Quaderni cetonesi” dedicato al Convento di Cetona, nell’anno in cui si celebra l’ottocentenario della sua fondazione.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio