Lunedì, 20 maggio 2019
Banner
Banner
SPORT

Il Costone sfiora l'impresa contro Ravenna

Bookmark and Share
CONSUM.IT COSTONE SIENA-ACMAR RAVENNA 64-66 (16-15, 29-37, 40-51)

costone-ravenna-450C’è mancato poco che la Consum.it Costone festeggiasse il Capodanno in anticipo. Contro la capolista Acmar Ravenna, giunta a Siena imbattuta con 13 vittorie su 13 gare disputate, i ragazzi di Collini hanno sfiorato l’impresa in un finale con i fuochi d’artificio, stile notte di San Silvestro. Quanta paura per i giallorossi di coach Giordani che forse hanno preso a cuor leggero l’ultimo impegno del 2012; una gara ben interpretata invece dal Costone (a cui mancavano Benincasa e Bianchi) che fino alla fine ha tenuto dignitosamente il campo, facendo soffrire i primi della classe che a fil di sirena sono rimasti col fiato sospeso a mirare l’impossibile cometa di Bruttini che ha attraversato tutto il campo senza trovare però la “capanna” giusta.

costone-ravenna-collini450Che la Consum.it fosse intenzionata a vendere cara la pelle, lo si è intuito sin dalla prima frazione che si è conclusa con i padroni di casa avanti di 1 punto; equilibrio anche nella prima parte del secondo quarto, poi gli ospiti, guidati in cabina di regia da un lucido Rivali, hanno iniziato le operazioni di allontanamento, senza però concretizzare la fuga (-9 all’intervallo). Alla ripresa dei giochi Collini prova la zona 3-2 e Ravenna risponde con una 2-3; l’Acmar, con Cicognani e Bedetti, ma soprattutto con Amoni sembra voler chiudere i conti toccando il +14 al 25’ (35-49), ma i senesi, spronati da un ottimo Solfrizzi (bene anche Bonelli e Vanni), trovano le giuste contromosse per rimanere in partita (-9 alla terza sirena). La capolista dà la netta impressione di controllare a suo piacimento il match (46-57 al 35’), senza esagerare e con la massima prudenza, ma vatti a fidare di chi sembra già con il destino segnato, specialmente dopo l’antisportivo fischiato a Solfrizzi (5° fallo) a 1’ 22” dal termine sul 52-60 che diventa un 52-62 grazie ancora ad Amoni. Poi ecco l’assolo incredibile di Franceschini che negli ultimi 40” trova 4 bombe da guinnes dei primati che fanno tremare gli ospiti, con il tabellone che si illumina sul 64-65 con 1” e 8 decimi da giocare. Il fallo sulla rimessa porta in lunetta Rivali che trasforma il primo libero, sbagliando volutamente il secondo, poi l’epilogo già raccontato.

CONSUM.IT COSTONE SIENA: Bonelli 12, Vanni 15, Solfrizzi 9, Bruttini 7,  Nepi 4, Franceschini 15, Marini 2, Carnaroli, Catoni ne, Zani ne. All. Collini.

ACMAR RAVENNA: Penserini 7, Amoni 15, Cicognani 13, Rivali 10, Bedetti 12, Cernivani 3, Broglia 6, Grassi ne, locci ne, Del Vecchio ne. All. Giordani.

ARBITRI: Vitaliano e Solfanelli.
Note: parziali (16-15, 29-37, 40-51); Siena: T2 17/44, T3 7/25, TL 9/14; Ravenna: T2 21/40, T3 2/16, TL 18/23.
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round
estra300x250-80

ESTRA NOTIZIE

fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

archivio