Venerdì, 29 maggio 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ECONOMIA E FINANZA

E’ già aperto l’Incubatore ''Abitare l’arte'' per sostenere nuove idee imprenditoriali

Bookmark and Share
A Villa La Magia, a Quarrata, hanno già trovato “casa” sei soggetti, circa 20 giovani con un’età media di 25 anni, che potranno dare vita ad un’impresa
Le imprese incubate opereranno nei settori design, prototipazione virtuale e rapida, comunicazione grafica e multimediale, e-commerce fornendo servizi al territorio di Quarrata ed oltre

VillaLaMagia-convegno450E’ già aperto l’Incubatore “Abitare l’arte” nei locali di Villa La Magia a Quarrata. Sono nove le domande pervenute nell’ambito del bando legato ad “Abitare l’Arte”.  Per sei soggetti, complessivamente circa 20 giovani, con un’età media di 25 anni, si è aperta la concreta possibilità di incubarsi, di trovare “casa”, presso la Villa Medicea. E dare vita ad una vera impresa.

L’intero progetto è stato presentato oggi, mercoledì 30 gennaio 2013, durante una conferenza stampa che si è svolta a Quarrata e che ha visto la partecipazione di Stefano Lomi, assessore alle Attività Produttive del Comune di Quarrata e Irene Burroni, direttore del Centro Sperimentale del Mobile e dell’Arredamento, il centro servizi gestore dell’incubatore di Villa La Magia.

"Siamo giunti all'avvio vero e proprio della fase operativa del progetto "Abitare l'Arte" – ha commentato l'assessore alle Attività Produttive Stefano Lomi - Le imprese selezionate attraverso il bando potranno da ora svolgere le proprie attività all'interno dell'incubatore di Villa La Magia, con il supporto professionale del CSM. Un polo di innovazione per la nostra città, che consentirà a giovani imprese di portare avanti i propri percorsi di sviluppo in sinergia con il tessuto produttivo quarratino. Siamo soddisfatti dei progetti selezionati e dei risultati ottenuti fino ad oggi. Ringrazio tutti i partner che hanno collaborato sin qui alla realizzazione dell'incubatore".

“Il Centro Sperimentale si è aggiudicato la gestione di questo incubatore nell’aprile del 2012 – ha spiegato il direttore del Centro Sperimentale del Mobile, Irene Burroni - dopo avere vinto il bando specifico indetto dal Comune di Quarrata. Da allora abbiamo iniziato una serie di confronti con le istituzioni cittadine per capire quali settori aziendali potesse essere di interesse per il territorio. In base alle indicazioni ricevute abbiamo messo a punto il bando che poche settimane fa ha portato all’individuazione delle aziende che a partire dai prossimi giorni si incuberanno in questi spazi.  Dal 6 febbraio inizierà la fase di pre-incubazione che avrà una durata di circa 3 mesi e che si concluderà con la redazione del business plan da parte delle aziende. Da oggi, quindi, inizia il vero cammino di questi ragazzi che grazie a questo progetto avranno la possibilità concreta di fare impresa”.

La Villa Medicea La Magia già ospita, dunque, nuove idee imprenditoriali e nuove imprese di servizi destinate a vari settori del sistema toscano. Le imprese incubate opereranno infatti nei settori: design, prototipazione virtuale e rapida, comunicazione grafica e multimediale, e-commerce fornendo servizi al territorio di Quarrata ed oltre.

Venerdì 18 gennaio sono state consegnate le chiavi degli uffici assegnati alle sette proposte che hanno superato la selezione a cura del gruppo tecnico-scientifico incaricato, composto dal Comune di Quarrata, dalle Associazioni di Categoria, dall’Università di Firenze e da CENTO – Polo di competenza sugli interni.

Nei prossimi mesi i soggetti incubati saranno seguiti da un gruppo tecnico-scientifico dello IUF – Incubatore Universitario Fiorentino per la messa a punto dell’idea imprenditoriale che è stata presentata nelle diverse fasi di definizione del business plan e di start-up dell’impresa.

L’attività dell’Incubatore “Abitare l’arte” sarà completata da incontri sulle tematiche di riferimento aperti ad imprese, progettisti e tecnici del territorio. Il tutto nell’obiettivo di rafforzare conoscenze e capacità del territorio.

VillaLaMagia-postazione450Tra le proposte presenti a Villa La Magia ci sono:

1. E-commerce e design industriale, per prodotti di arredo, complemento, agroalimentare, biancheria e accessori della zona di Quarrata e dintorni.

2. Portale vetrina per le aziende di arredo quarratine; shopper multilingua per l’inserimento e la commercializzazione online di complementi di arredo con servizi aggiuntivi di progettazione degli spazi e simulatore online.

3. Servizi per integrazione apparati elettronici, domotica e illuminazione a led, su progetti/prodotti con design innovativo ed in prodotti di artigianato con lavorazione tradizionali quali, legno, ferro battuto, ceramica ecc. (spin off di elfi srl).

4. Design per il territorio ed il sistema prodotto, servizi di progettazione e consulenza - rivolto in particolare alle aziende non design oriented.

5. Supporto operativo al commercio elettronico in rete aziendale – supporto sulla vendita online e web marketing.

6. Modellazione 3d e prototipazione rapida.

7. Comunicazione, brand design e sviluppo prodotti.

8. Consulenza strategie di webmarketing.

9. Servizi legati alla comunicazione e promozione aziendale per il settore mobile/legno/arredo.

Abitare l’Arte: il progetto. Un incubatore di imprese in grado di offrire servizi innovativi per le aziende del territorio. Con l’obiettivo di contribuire all’accrescimento competitivo di tutto il sistema produttivo della Toscana. Questo è “Abitare l’arte” il centro che sarà gestito dal Polo di Innovazione “Cento”.

L’idea dell’incubatore nasce dalla collaborazione tra il Polo “Cento”, il Centro Sperimentale del Mobile, il Comune di Quarrata e la Provincia di Pistoia. Fondamentale il ruolo del Comune di Quarrata che ha messo a disposizione la struttura di sua proprietà. Per il sostegno al programma di incubazione sono stati inoltre individuati contributi della Regione Toscana al fine di agevolare la fase di start-up, sostenendo parzialmente i costi di gestione dell’attività imprenditoriale delle aziende che si collocheranno a Villa La Magia.

Le attività che si svolgeranno presso l’incubatore, richieste dalle aziende del territorio, saranno dirette a tutta la Toscana, e non solo, portando un contributo principalmente al territorio di riferimento, ovvero all’area pistoiese.

Importanti sono le ricadute occupazionali. Grazie all’incubatore si potranno creare/consolidare circa 20 posti di lavoro diretti, oltre ad altri indotti una volta che le neoimprese saranno a regime. L’incubatore si integra nelle politiche di sviluppo dell’Unione Europea, dell’Italia e della Regione Toscana, avvicinando il mondo della ricerca pubblica e privata al sistema delle imprese per il trasferimento e la condivisione delle conoscenze per l’innovazione. Un apporto importante nel percorso che le imprese devono compiere per la transizione verso il nuovo modello economico e sociale che le metamorfosi legate alla situazione attuale stanno attuando.

Il bando. Le proposte che stanno trovando casa presso Villa La Magia sono state selezionate con bando pubblico scaduto il 5 dicembre scorso. Potevano presentare domanda di ammissione all’incubatore soggetti con un’idea innovativa di servizio o prodotto con l’obiettivo di costituire una nuova impresa, spin‐off universitari, spin‐off aziendali, imprese costituite da non oltre 36 mesi dalla data di presentazione della domanda.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

CORONAVIRUS - 10 comportamenti raccomandati dal Ministero della Salute

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio