Sabato, 11 luglio 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ARTE, SCIENZA E CULTURA

Gli ''Intrecci di storie'' degli studenti del Siena Art Institute nelle Stanze della Memoria

Bookmark and Share
Da domani, mercoledì 27 marzo, fino a sabato 20 aprile in mostra gli emozionanti autoritratti dei 14 talenti internazionali allievi del Siena Art Institute, che hanno raccontato il loro incontro con Siena, i suoi abitanti, le sue storie
La mostra "Storylines - Intrecci di storie" chiude il progetto a cui gli studenti hanno lavorato sotto la guida della coreografa americana Sharon Friedler: una riflessione sull'essere “stranieri” e sul potere dell'arte di mettere in comunicazione gli individui

storylines5Gli autoritratti degli studenti del Siena Art Institute, i racconti per immagini della loro esperienza di “stranieri” a Siena, in mostra nelle Stanze della Memoria (via Malavolti, 9, Siena – ingresso libero) da domani, mercoledì 27 marzo, fino a sabato 20 aprile.

Dopo l'evento-performance alla Corte dei Miracoli, il progetto “Storylines – Intrecci di storie”, che ha coinvolto 14 studenti internazionali d'arte sotto la guida della coreografa statunitense Sharon Friedler, visiting professor del Siena Art Institute per il semestre primaverile, continua con una mostra che darà a questi giovani talenti una nuova opportunità per presentare alla comunità locale i loro lavori: fotografie e sagome in cartone a grandezza naturale che simboleggiano il loro incontro con Siena e che, giorno dopo giorno, si sono riempite di piccoli tasselli, ognuno dei quali racconta con il linguaggio dell'arte – attraverso la scrittura, il disegno, la pittura, il collage – una storia vissuta e come questa storia ha aperto la strada a nuove prospettive, sul mondo e su di sé.

Ogni studente ha trasferito nel proprio autoritratto le sensazioni, le emozioni, i pensieri scaturiti dal suo soggiorno in città, dal dialogo con la comunità locale e dall'incontro con tradizioni e culture diverse dalla propria – non solo quella senese, ma anche l'intreccio di culture che i ragazzi stessi rappresentano con le loro diverse provenienze, dal Montenegro all'India, dall'Albania alla Corea del Sud fino agli Stati Uniti.

L'esito di questo percorso è un racconto corale che testimonia il potere dell'arte di mettere in comunicazione gli individui attraverso la condivisione delle proprie storie, esperienze, memorie e ricordi.

La mostra “Storylines – Intrecci di storie” si aprirà domani, mercoledì 27 marzo, dalle 20 alle 21.30 e potrà essere visitata fino a sabato 20 aprile, il mercoledì e il venerdì dalle 15.30 alle 18.30.

Un evento che rinnova l'incontro tra il Siena Art Institute e le Stanze della Memoria dopo una prima collaborazione in occasione della personale dell'artista nicaraguense Rolando Castellòn, visiting artist del Siena Art Institute nell'aprile del 2012.

Per informazioni, Siena Art Institute, tel. 0577 247739; office@sienaart.org; Stanze della Memoria, tel. 0577 236607.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio