Giovedì, 19 settembre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
SPORT

Cuore bianconero, punto d'oro a Genova - di Tommaso Refini

Bookmark and Share
Il catino di Marassi, stracolmo d'acqua e in balia di un vento freddo che, per un tempo, spinge il Grifone insieme al pubblico di casa, ha i contorni di un inferno calcistico.

genoa-siena2013_204


I piccoli del Siena contro i colossi genoani
, più forti fisicamente e più esperti, motivati a spingere nel burrone la vecchia Robur. Che invece saluta Genova con un punto d'oro, figlio di una prestazione eccelsa dal punto di vista caratteriale e della personalità.

Pronti, via e la Dea bendata indossa la maglia di Borriello: vantaggio immediato per gli uomini di Ballardini e pomeriggio in salita per i bianconeri, come se non bastassero l'atmosfera infuocata dello stadio Ferraris, la pioggia battente e le qualità dell'avversario. Il Siena si difende con ordine, ma sotto di uno fatica a ripartire; il Genoa non ne approfitta, perché si gode la rete e sembra avere la partita in pugno, ma non crea occasioni da gol. Così la Robur agguanta il pari con il solito Emeghara: sesta firma italiana, festeggiata sotto la Gradinata Nord. E' la svolta della gara: Pegolo e compagni ci credono, mentre il Genoa accusa il colpo in maniera evidente.

Siena e ancora Siena all'inizio della ripresa: rigore non concesso, penalty assegnato e vantaggio bianconero, grazie a Rosina. Il galletto segnavento si gira d'un tratto verso la Toscana e il profumo del terzo gol si fa largo fra le grida di Marassi, l'acqua e il rumore del vento. Niente da fare: la Robur spreca e i rossoblu pareggiano con Jankovic. E' una partita da mille e una notte, combattuta come le sfide di una volta. A onor del vero il finale e' genoano, ma il due a due e' specchio fedele di novanta minuti spettacolari, che consegnano alla volata salvezza un Genoa lontano parente rispetto a quello arrendevole del campionato scorso e una Robur mai doma, capace di muovere la classifica mantenendo a favore lo scontro diretto. Sarà un bel duello e che vinca il migliore. O forse no, almeno sulla carta.

Dal punto di vista tattico, potremmo dire che il centrocampo a quattro bianconero ha sofferto inizialmente la vigoria genoana. O che Immobile, molto largo per non pestare i piedi all'ariete numero ventidue, ha avuto un ottimo impatto sulla partita. Sarebbero letture comunque parziali, incapaci di rendere giustizia alla grande prestazione degli ospiti. D'altra parte i padroni di casa hanno dovuto cambiare pelle più volte in corsa, segno che il Siena di Iachini - per come sta in campo e per come affronta anche i momenti di difficoltà - e' pane durissimo per la bocca di tutti.

genoa-siena2013_16Nella sorpresa di Pasqua la Robur ha ritrovato Terzi, autore di un rientro con i fiocchi proprio nel giorno più importante e dopo tanti mesi di assenza. Lo stadio Ferraris, invece, ha incrociato nuovamente Iachini, insultato dal pubblico genoano senza soluzione di continuità. Anche per questo, il punto conquistato avrà reso felice l'ex tecnico della Samp, che alla guida dei blucerchiati si e' goduto la bandiera a scacchi della serie A partendo dall'ultima fila: una vera e propria impresa, come quella che sogna la Robur. Un traguardo difficile da raggiungere, ma che appare più vicino, superata la bolgia di Marassi.

Unica nota stonata, se proprio vogliamo cercare il pelo nell'uovo, un coro di troppo all'ex Portanova, che in definitiva ha sempre onorato la maglia del Siena. Oggi e' un avversario e, sul campo, si comporta come tale; ha duellato ruvidamente con Emeghara e, da rivale di giornata, nei novanta minuti può aver meritato i fischi. Il coro dedicato, pero', ha ricordato uno scatto oltre la linea del fuorigioco. L'unica bandierina alzata, peraltro, di una sfida a viso aperto anche sulle tribune, con il pubblico senese a dipingere il settore ospiti con i colori della Balzana. E a festeggiare lungamente, al triplice fischio, l'ottima prestazione dei bianconeri.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

archivio