Giovedì, 13 agosto 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ECONOMIA E FINANZA

Bankitalia, maxi multa da 5 milioni per gli ex vertici di Banca Mps

Bookmark and Share
montedeipaschi-portoneALE450Sanzioni per oltre 5 milioni di euro agli ex vertici di Mps. E' quanto disposto, riferiscono fonti finanziarie, dalla Banca d'Italia in relazione alle gravi violazioni nella gestione della banca. Per l'ex presidente Mussari e l'ex dg Vigni la sanzione sarebbe superiore a 500mila euro mentre per l'ex capo finanza Baldassarri circa 400mila.
 
In particolare le sanzioni sono state irrogate, rilevano le fonti, a seguito degli accertamenti ispettivi e per la violazione del controllo dei rischi e le carenze degli organismi di controllo. Si tratta di importi particolarmente elevati, anche tripli rispetto alle normali sanzioni, a causa della gravità delle fattispecie. In ogni caso, si tratterebbe di sanzioni per comportamenti individuali.
 
La Banca d'Italia ha "avviato la procedura di notifica" delle sanzioni agli ex vertici di Mps come previsto entro la fine di marzo. E' quanto si limitano a confermare dall'istituto centrale in merito alle sanzioni per oltre 5 milioni di euro a carico degli ex dirigenti della banca. "I dettagli - spiega tuttavia Via Nazionale - saranno diffusi nel prossimo bollettino di Vigilanza una volta completati tutti i passaggi normativi".
 
L'intero ex cda del Monte dei Paschi di Siena è stato colpito dalle sanzioni della Banca d'Italia. E' quanto riferiscono fonti bancarie secondo cui sono stati sanzionati anche tutti i componenti del precedente collegio sindacale. Infine, oltre all'ex capo area finanza Baldassarri sono stati colpiti anche due dirigenti. Complessivamente sono state erogati sanzioni superiori a 5 milioni di euro.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio