Sabato, 28 novembre 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

''Il Rinascimento di Colle'': sabato 8 giugno un corteo storico per ricordare l’acquisizione del titolo di Città, nel giugno 1592

Bookmark and Share
L’appuntamento alle ore 21, con partenza dalla Porta Nova e arrivo in Piazza Duomo, con circa 100 figuranti
Già disponibili pass di accesso al Castello per residenti e operatori commerciali

IlRinascimentodiColle2013_450Con un lungo corteo di rievocazione storica, composto da circa 100 figuranti in costume, sabato 8 giugno alle ore 21 Colle di Val d’Elsa ricorderà l’arrivo e l’insediamento del primo vescovo, Usimbardo Usimbardi, nel giugno 1592 e l’acquisizione del titolo di Città. L’appuntamento rappresenta una delle principali novità della festa “Il Rinascimento di Colle”, che animerà la parte alta di Colle di Val d’Elsa sabato 8 e domenica 9 giugno, dalle ore 17 alla mezzanotte, con spettacoli di artisti di strada, giullari, musici, giocolieri, saltimbanchi e cantastorie, mercati e antichi mestieri, duelli in piazza, spazi per bambini e taverne all’aperto per gustare i sapori tipici del territorio, grazie anche alla preziosa collaborazione di numerose associazioni colligiane coordinate, ancora una volta, dal Cers, Consorzio europeo rievocazioni storiche. Fra le novità della terza edizione della manifestazione, anche l’esibizione di falconieri e un suggestivo spettacolo di teatro di strada.

Il corteo storico. Il corteo storico partirà alle ore 21 dalla Porta Nova e attraverserà il centro storico della parte alta di Colle di Val d’Elsa per raggiungere, intorno alle ore 21.30, Piazza Duomo, cuore del terziere di Castello e della festa rinascimentale, dove il Vescovo leggerà il suo discorso di insediamento. Ad aprire il corteo sarà un cantore, che precederà di pochi passi il Vescovo Usimbardo Usimbardi. Dietro di lui, sfileranno nobili, popolani, esponenti del clero, soldati e tamburini, con una nutrita presenza di figuranti in costume che vedrà partecipare associazioni colligiane e alcuni gruppi storici del Cers.

La storia. Nel 1592, mantenendo una solenne promessa fatta nel 1581 dal Granduca di Toscana Francesco I de’ Medici, il suo successore, Ferdinando I de’ Medici, elevò Colle di Val d’Elsa a Città, con una Bolla di Papa Clemente VIII datata 5 giugno. Su supplica dello stesso Granduca, Colle venne proclamata sede di una nuova diocesi e il primo Vescovo ad essere nominato fu Usimbardo Usimbardi, nato proprio a Colle di Val d’Elsa nel 1552 e qui cresciuto prima di trasferirsi a Roma e Firenze per gli studi e la carriera ecclesiastica. L’arrivo del Vescovo nel giugno 1592 viene ricordato, in alcuni testi storici, come un momento di grande festa, con un’accoglienza calorosa da parte della popolazione.

Uno spettacolo per tutti. Le associazioni locali saranno protagoniste nel corteo ma anche nel resto della due giorni, animando i mercati e le taverne e portando un contributo al programma degli spettacoli, al fianco dei numerosi artisti professionisti presenti. Uno spettacolo a cielo aperto che renderà “attore” e protagonista chiunque vorrà essere presente, ma anche un’occasione per conoscere la città e le sue eccellenze. Nella due giorni, sarà aperto il punto di lavorazione dal vivo del cristallo e sarà possibile visitare, con ingresso libero, il museo archeologico “Ranuccio Bianchi Bandinelli” e il museo civico e diocesano d’arte sacra.

Pass per residenti e operatori e viabilità. Per i residenti e gli operatori commerciali di Castello, l’ingresso alla manifestazione sarà gratuito, con appositi pass messi a disposizione dall’organizzazione e già disponibili. I residenti possono ritirarli all’ufficio turistico in via di Castello, aperto tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle ore 18, mentre operatori commerciali e altri addetti alla festa possono ritirarli all’ufficio scuola del Comune, in via Francesco Campana, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30 e il martedì e il giovedì dalle ore 15 alle ore 18.

Informazioni e riduzione per le famiglie. Il costo del biglietto di ingresso alla manifestazione è di 9 euro, 6 euro il ridotto (ridotti di legge e residenti a Colle di Val d’Elsa). Ingresso gratuito per i bambini di età inferiore ai 12 anni. L’organizzazione ha promosso anche una promozione speciale per le famiglie, con la distribuzione di coupon che prevedono l’ingresso di due adulti e un ragazzo al costo di 12 euro.

Aspettando “Il Rinascimento di Colle”. Per conoscere meglio la festa e i suoi protagonisti è possibile visitare il sito www.ilrinascimentodicolle.org oppure seguire gli aggiornamenti sulla pagina Facebook dedicata all’evento, Il Rinascimento di Colle. Per informazioni, è possibile anche inviare un'e-mail a segreteria@cersonweb.org  oppure contattare il numero 345-7583298. La mansifestazione, promossa dal Cers con il patrocinio del Comune, fa parte del “Via Francigena Collective Project” - organizzato dall’Associazione “Civita” e dall’Associazione Europea delle Vie Francigene, promosso in Toscana da ATVF, Associazione Toscana Vie Francigene.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

ESTRA NOTIZIE

VALDICHIANA VILLAGE - dolce Vita

sienafreewhatsapp300X200
fotostudio siena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio