Mercoledì, 27 gennaio 2021
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PALIO E CONTRADE

Verso il Palio del 2 Luglio, le strategie delle dieci Contrade al canape raccontate dai Capitani: NICCHIO

Bookmark and Share
DSC_0570Con il Nicchio, ultima contrada estratta a sorte, completiamo oggi il quadro delle 10 che prenderanno parte alla prossima carriera del 2 luglio. Il capitano Mario Corbelli, la cui carica è stata prorogata dopo la fine effettiva del mandato, ci racconta le strategie del rione dei Pispini.

Capitano, l’estrazione vi permette di tornare sul tufo senza dover aspettare agosto. Con quali speranze?   
«Sicuramente, dopo un inverno particolare e con un po’ di problemi, l’estrazione a sorte è stata una nota positiva perché ci permette di correre un palio in più. Per gli effetti, invece, dobbiamo aspettare».

E’ stato un inverno un po’ particolare dal punto di vista elettorale. Ci racconti cosa è successo…
«Come un po’ tutte le contrade, anche la mia ha sempre mostrato un po’ di vivacità, a volte forse anche troppa. Questa componente, sommata ad alcune difficoltà statutarie di tipo tecnico, hanno portato alla situazione che si è venuta a creare, nella quale le commissioni non sono riuscite a portare a termine il loro lavoro. E’ andata così e siamo arrivati alla proroga delle cariche, in attesa di apportare le opportune modifiche allo statuto, per non ritrovarsi in futuro in situazioni analoghe».

nicchio-16agosto1998Quanto sono stati importanti i rapporti creati da lei in passato per poter ripartire?
«Il mio percorso ha avuto situazioni quasi sempre negative, ma alcuni rapporti importanti erano nati e quelli più o meno li ho ritrovati. Però la mancanza di una presenza costante nel ritmo paliesco attuale piuttosto frenetico, ci ha messi di fronte a diverse difficoltà».

In un palio, tra l’altro, piuttosto complicato…
«Sarà un palio straordinario, non nel termine tecnico, ma perché me lo aspetto bellissimo ed entusiasmante come non sempre accade. Mi aspetto una carriera bella e affascinante, dove però, come diciamo a Siena, ci sta il pane e la sassata».

Oltre ai soliti Trecciolino e Girolamo, nelle ultime ore si parla di contatti frequenti con Gingillo e Grandine, conferma?
«Come dicevo prima, i problemi vissuti in inverno e la poca presenza ci hanno messo in una posizione diversa rispetto al passato. Spero che il cavallo sia un elemento che ci possa aiutare a risolvere il problema, perché se ciò non fosse sarebbe molto difficile».

Per questo motivo, un lotto alto potrebbe avvantaggiarvi…
«Esattamente. Con un cavallo discreto sarebbe più facile trovare una monta di livello. Questa credo sia la linea da tenere. A differenza di un lotto verso il basso, che in ogni caso avrebbe una sua scalettatura e nel quale però conterebbe molto il parere del fantino sul cavallo preferito, nel lotto alto potrebbe esserci una lettura molto più facile e immediata».

Lotto alto, quindi, anche per dare un maggiore coefficiente di sicurezza ad un palio già di per se piuttosto complicato…
«Sì, questo è vero, anche se poi le ghiandine potrebbero ribaltare tutto perché se ci fosse la Pantera di rincorsa e molte avversarie accanto tra i canapi, questo discorso non sarebbe più valido. Ci sono due componenti che non si possono controllare, ovvero la fortuna e la casualità».
 
RT DonazionePlasma650
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

ESTRA NOTIZIE

VALDICHIANA VILLAGE - dolce Vita

sienafreewhatsapp300X200
fotostudio siena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio