Venerdì, 4 dicembre 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ARTE, SCIENZA E CULTURA

''Work in progress'', ultimo appuntamento all’insegna delle energie rinnovabili

Bookmark and Share
L’assessore provinciale Gabriele Berni e Armando Burgassi di Cosvig chiudono il ciclo di incontri promosso dai Museum’s Angels della Fondazione Musei Senesi a sostegno di Siena città candidata a Capitale Europea della Cultura 2019
L’iniziativa si terrà domenica 30 giugno alle ore 15 presso la Sala Conferenze di Palazzo Bizzarrini a Radicondoli (Siena), nell’ambito della Festa ecologica di San Giovanni

gabrieleberni450provinciaLe energie rinnovabili al centro dell’ultimo appuntamento con “Work in progress”, il ciclo di incontri a ingresso libero promosso dai Museum’s Angels della Fondazione Musei Senesi a sostegno di Siena città candidata a Capitale Europea della Cultura 2019 che per la sua tappa conclusiva arriva al Museo “Le Energie del Territorio” di Radicondoli (Siena).

Domenica 30 giugno alle ore 15 presso la Sala Conferenze di Palazzo Bizzarrini a Radicondoli, nell’ambito della Festa ecologica di San Giovanni, si terrà l’incontro con Gabriele Berni, assessore all’Ambiente, all’Energia e alla Cooperazione Internazionale della Provincia di Siena e con Armando Burgassi, membro del Cosvig (Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche), i quali presenteranno le prospettive di sviluppo del territorio. Tema centrale dell’appuntamento sarà l'eccellenza della provincia di Siena nell'ambito dello sviluppo delle energie rinnovabili. L’assessore Berni, che ha improntato il suo operato nella valorizzazione della "virtuosità" del territorio nelle buone pratiche ambientali, illustrerà gli obiettivi, le azioni e i risultati ottenuti finora di “Siena Carbon Free 2015”.

“Con questo progetto  - sottolinea Berni - ci candidiamo a diventare, entro il 2015, la prima area vasta in Europa con un bilancio certificato delle emissioni a saldo zero. Un obiettivo ambizioso ma sempre più alla portata, che connota positivamente il nostro territorio e che ci ha già regalato importanti riconoscimenti a livello internazionale. Sono convinto che l’impegno che stiamo portando avanti sul fronte del risparmio e dell’efficientamento energetico, dello sviluppo delle energie rinnovabili e del coinvolgimento della comunità in un progetto condiviso di sviluppo sostenibile possa rappresentare un ulteriore elemento di eccellenza per la candidatura di Siena a Capitale Europea della Cultura 2019”. 

Armando Burgassi focalizzerà invece il proprio intervento sugli usi diretti della geotermia in Toscana e in particolare nella zona di Radicondoli. Parlerà poi di come il Cosvig, Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche, che ha un ruolo di primo piano come braccio operativo della Regione Toscana per lo sviluppo sostenibile, sia costantemente impegnato nella valorizzazione della produzione e dell’utilizzazione delle energie rinnovabili e nella promozione delle tecnologie ambientali. L’incontro è a ingresso libero.

Inoltre, altri tre gli appuntamenti di Fondazione Musei Senesi da non mancare nel weekend. Sabato 29 giugno alle ore 18 al Museo civico archeologico e della collegiata di Casole d’Elsa inaugura la mostra “L’arte di Augusto Bastianini (Monteguidi 1875 – Firenze 1938) tra ritratti, pittura dei campi e liriche “impressioni”, attraverso cui verrà ricostruito il profilo del pittore nel contesto della cultura artistica fiorentina di primo Novecento, trattando anche della sua attività di critico d’arte e di illustratore di libri. Domenica 30 giugno invece il Parco Museo Minerario di Abbadia San Salvatore dà appuntamento alle ore 9 all’albergo Le Terme di Bagni San Filippo per il trekking in compagnia di un geologo alla scoperta delle miniere di Bagni San Filippo, delle emanazioni naturali di gas endogeno e delle sorgenti presenti nella zona del Fosso Bianco. Costo 6 euro intero, 5 euro ridotto. Inoltre, fino alla fine di settembre tutti i giorni sarà possibile visitare la miniera di Abbadia San Salvatore guidati dagli ex minatori che qui lavoravano, in un viaggio alla scoperta del mercurio e del suo minerale, il cinabro.

Prosegue infine fino al prossimo 30 settembre, la mostra “Giorgio de Chirico. Il ritratto – Figura e forma”, a cura di Katherine Robinson, che presenta nella Fortezza di Montepulciano 68 opere del Maestro, provenienti dalla collezione della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico di Roma. Il percorso che si snoda attraverso 68 opere, 44 dipinti, 7 sculture e 17 lavori su carta, ripercorre cinquanta anni (1925-1976) della produzione artistica di de Chirico e si completa con una sala dedicata alla proiezione di un documentario storico sul Maestro.

Apertura: lunedì 16-22, martedì-domenica 10-22. Ultimo ingresso ore 21.15; info 0578 757007 – www.dechiricomontepulciano.it

Le informazioni sulle attività della Fondazione Musei Senesi sono consultabili sul sito internet www.museisenesi.org. Facebook: Fondazione Musei Senesi, Twitter: @museisenesi
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

ESTRA NOTIZIE

VALDICHIANA VILLAGE - dolce Vita

sienafreewhatsapp300X200
fotostudio siena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio