Sabato, 4 aprile 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PALIO E CONTRADE

Verso il Palio del 16 Agosto, le strategie delle dieci Contrade al canape raccontate dai Capitani: AQUILA

Bookmark and Share
DSC_9648La quinta contrada di cui andiamo a parlare è l’Aquila che ad agosto correrà il suo primo palio dell’annata 2013. L’esperto capitan Renato Romei ci parla delle strategie del rione di Via del Casato, che ad agosto proverà a rompere un digiuno lungo 21 anni.

Renato, per l’Aquila ad agosto si tratta della prima carriera dell’annata. C’è attesa in contrada?
«Sì, l’attesa è tanta, soprattutto per una contrada che corre il suo primo e unico palio ad agosto. Inoltre, attendiamo da ben 21 anni la vittoria e la voglia è tanta. Direi che l’atmosfera è bella e ci stiamo preparando per la carriera».

21 anni di astinenza sono tanti. Rappresentano uno stimolo in più anche per te?
«Per forza. Io per prima cosa sono un contradaiolo e come tutti i contradaioli voglio fare il meglio possibile. Il mio staff ed io cerchiamo di mettere l’Aquila nella migliori condizioni possibili, poi ci sarà la fortuna a giocare un ruolo importante e determinante e noi dovremo riuscire a cogliere l’opportunità che ci concederà».

Si parla tantissimo dell’Aquila come una delle favoritissime della prossima carriera…
«Sulla carta è ovvio che sia così e come noi ci sono anche la Lupa, il Nicchio e la Chiocciola, anche se quest’ultima ha l’avversaria in Piazza che può rappresentare un deterrente. La mia esperienza però mi dice che ad oggi ci sono 10 favorite. La fortuna, come dicevo prima, avrà un ruolo fondamentale e noi non dovremo rimproverarci di non aver fatto tutto il possibile per portarla dalla nostra parte. L’Aquila attualmente è in una buona situazione e affronteremo il palio per giocarcelo al meglio».

aquila-luglio1992Una cosa di cui si parla da tempo è il possibile matrimonio Aquila-Trecciolino. E’ Gigi la vostra prima scelta?
«Certamente è una possibilità importante. Da qui a dire che rappresenta la prima scelta andiamoci piano perché ci sono tante variabili ancora in gioco. Di certo noi ci puntiamo».

Altri nomi sono quelli di Tittia e Scompiglio, mi confermi?
«Sicuramente sono due nomi buoni. Con Giovanni, anche a livello personale, ho un rapporto importante che spero duri nel tempo. Le porte dell’Aquila sono sempre aperte per lui e credo che anche da parte sua ci sia la stessa disponibilità. Con Jonatan abbiamo un rapporto che dura da qualche anno. Vediamo come si svilupperà la tratta anche perché ci sono cavalli adatti ad un fantino e cavalli adatti ad un altro».

Negli anni mi hai sempre detto di essere favorevole ai cavalli migliori. E’ sempre questo il tuo pensiero?
«Sicuramente sì e quando non c’è l’avversaria ancora di più. E’ ovvio che è difficile dire sì ad un cavallo forte e 9 più deboli, ma se ci saranno 4-5 soggetti importanti li voterò sicuramente».

A luglio qualcosa di buono si è visto, per esempio Indianos e Pestifero. Sei d’accordo?
«Indianos sapevamo che era un cavallo affidabile. Il palio di luglio per lui è stato stressante e vediamo in che condizioni si ripresenterà, anche se certamente è un soggetto che può vincere il palio. Pestifero ha dimostrato di essere un ottimo cavallo, poi ovviamente tutto è relativo perché non c’erano soggetti da 1’14’’, ma lui ha galoppato tanto e se non ha problemi fisici penso che sarà alla nostra attenzione. Ci sono poi anche altri soggetti, per esempio Porto Alabe, che non hanno brillato, magari non per demeriti ma per situazioni di palio, facendo una prova incolore. Penso che sia giusto concedere a tutti una prova d’appello»
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

CORONAVIRUS - 10 comportamenti raccomandati dal Ministero della Salute

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio