Mercoledì, 2 dicembre 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ECONOMIA E FINANZA

Il sindaco Valentini esprime preoccupazione per il Piano di ristrutturazione di Banca Mps

Bookmark and Share
Venerdì il primo cittadino di Siena incontrerà i lavoratori esternalizzati
"E' il lavoro la vera ricchezza del nostro Paese. Nel piano di ristrutturazione sono troppi i sacrifici richiesti ai dipendenti"

BrunoValentini-sindacosiena650Preoccupazione per il piano industriale di Banca MPS e per il futuro dei dipendenti. E' quanto ha ribadito, oggi, in Consiglio Comunale il Sindaco Bruno Valentini, rispondendo all'interrogazione presentata da Eugenio Neri (Siena Rinasce). Neri aveva chiesto delucidazioni sul processo di ristrutturazione dell'Istituto, anche in merito alle recenti notizie pubblicate sulla stampa circa la cessione delle attività di back office alla cordata Bassilichi-Accenture. Inoltre, il consigliere ha fatto riferimento alla disdetta, da parte dell'associazione delle banche italiane (ABI), del contratto collettivo nazionale e del fondo di sostegno al reddito.

"Sarebbe stato necessario – ha evidenziato Valentini – investire sulla produttività e diffondere fiducia e motivazione, anziché tagliare occupazione. Un'azienda non può affrontare i propri  problemi  partendo dai tagli sui lavoratori. Intervenire sul personale è una scelta semplice, ma socialmente devastante, perché il lavoro è un valore che va al di là del puro costo aziendale. Il rilancio di un'azienda dovrebbe fondarsi sulla ricerca di nuovi mercati  e non sulla diminuzione del personale".

Comunque, ieri la Commissione Europea ha dato il proprio via libera al piano della Banca,  grazie al quale potranno essere restituiti i 4 milioni di euro prestati dal Governo. "La Banca ha superato l'esame – ha continuato il Sindaco – ma dentro a quel piano ci sono molti sacrifici. Alcuni dovuti, altri no".

I 1.080 lavoratori esternalizzati, ad oggi, hanno garanzie solo per cinque anni e  gli impegni della Banca, come ha evidenziato il Sindaco, "sono stati fino ad ora generic". Il primo cittadino è stato deciso nel sottolineare che" i deficit gestionali non dovrebbero essere scaricati in nessun caso sulla forza lavoro, che è la vera ricchezza del Paese".
Neri, da parte sua, ha ribattuto: "Se è il lavoro la vera ricchezza, allora perché il Comune opera sulla strategia dei numeri? Cinque anni di garanzia non sono molti nell'arco della vita. Invito i designati in Fondazione a esprimersi in favore dei lavoratori".
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

ESTRA NOTIZIE

VALDICHIANA VILLAGE - dolce Vita

sienafreewhatsapp300X200
fotostudio siena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio