Giovedì, 27 febbraio 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

Colle di Val d'Elsa: bilancio in equilibrio e impegno sul fronte Imu a tutela dei cittadini

Bookmark and Share
Il sindaco Brogioni: “A lavoro per non far pagare ai cittadini le risorse non trasferite dal governo,  in attesa di chiarezza”
Approvate dal consiglio anche alcune variazioni nel piano delle opere pubbliche, con prossimi interventi in programma

paolobrogioni450“Nonostante la grande incertezza sui trasferimenti in arrivo dallo Stato e i continui cambiamenti normativi sulle imposte, non ultimo l’Imu, siamo riusciti a tenere in equilibrio il bilancio per il 2013 senza variare l’addizionale Irpef e le tariffe sul trasporto scolastico, la mensa e l’asilo nido e abbiamo continuato a ridurre l’indebitamento dell’amministrazione comunale contratto fino a qualche anno fa. Sul fronte Imu, in attesa che il governo faccia finalmente chiarezza sulle recenti novità, siamo già a lavoro per evitare di far pagare ai cittadini colligiani la metà della quota che non sarà trasferita al Comune a seguito dell’abolizione della seconda rata sulle prime case. Contestiamo apertamente, in linea con l’Anci, il meccanismo contorto e paradossale proposto dal governo che grava pesantemente sui cittadini, già colpiti duramente dalla crisi”. E’ quanto ha affermato il sindaco di Colle di Val d’Elsa, Paolo Brogioni intervenendo ieri, venerdì 29 novembre in consiglio comunale sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio e l’assestamento della manovra di previsione per il 2013, punti approvati a maggioranza.

La seduta ha visto anche il via libera, all’unanimità, di alcune variazioni nel programma  triennale delle opere pubbliche e nel piano delle alienazioni di beni immobili non strumentali alle funzioni dell'ente. La seduta è disponibile su Valdelsa Webtv, agli indirizzi www.comune.collevaldelsa.it/tv e www.valdelsawebtv.it.

Salvaguardia equilibri e assestamento di bilancio. Sul tema principale al centro del consiglio è intervenuto anche l’assessore al bilancio, Leonardo Parri. “Negli ultimi anni - ha detto Parri - i comuni sono stati spremuti per risolvere i problemi della finanza pubblica, colpendo in primis i cittadini, e il 2013 è stato segnato, più di altri anni, da un progressivo azzeramento di risorse esterne e dalla costruzione dei bilanci contando quasi esclusivamente sulla fiscalità locale. Questo ha costretto i Comuni a rivedere la programmazione e la gestione delle proprie risorse in una situazione di grande incertezza, con norme in continua evoluzione e spesso contraddittorie fra loro. I continui cambiamenti sull’Imu sono il migliore esempio, se consideriamo che lo scorso gennaio erano l’unica fonte certa di entrata per i Comuni e che oggi non è più così, nonostante la quota sia stata inserita nei bilanci di previsione. Le recenti evoluzioni, poi, vedono un meccanismo perverso e infernale che penalizza i cittadini senza conoscere le modalità attuative e l’ammontare dei trasferimenti compensativi in arrivo agli enti locali. Ci riserviamo di conoscere meglio le norme, ma vogliamo evitare di far pagare i nostri cittadini”.

Variazioni al bilancio e al piano delle opere pubbliche. “La manovra di bilancio - ha aggiunto Parri - ha registrato l’eliminazione dell’Imu sulla prima casa, compensata solo parzialmente da risorse compensative, oltre a 100 mila euro aggiuntivi con il recupero dell’evasione fiscale e 130 mila euro in meno derivanti da sanzioni per la violazione del Codice della Strada. Grazie alla cessione dell’azienda agricola di Fabbiano per 730 mila euro, sarà possibile avviare il progetto per l’ampliamento della scuola primaria di S.Andrea dove si trovano da alcuni mesi anche le due classi della scuola di Borgatello. Inoltre, abbiamo recuperato 1 milione e 20 mila euro dall’escussione di una fideiussione a garanzia di oneri di urbanizzazione non incassati, che saranno destinati al consolidamento del ponte di San Marziale, con il cofinanziamento della Regione Toscana, alla realizzazione di una rotatoria nell’area industriale di Belvedere e al miglioramento di alcuni impianti sportivi”. La variazione al piano delle opere pubbliche varata dal consiglio comunale comprende anche il completamento del marciapiede a Castelsangimignano.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200

Viaggi nel Mondo - Itinerario di viaggio in Francia: sbarco in Normandia

rouen300
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio