Martedì, 11 agosto 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

Fiabe orientali ed indiane per i nuovi appuntamenti del Bibliobus

Bookmark and Share
Continua il progetto interculturale del Comune di Poggibonsi e della cooperativa Pleiades dedicati alle fiabe con animazioni e letture per bambini
Sabato 28 dicembre e 4 gennaio in piazza Rosselli tornano le letture animate delle fiabe provenienti da tutto il mondo

bibliobus-dicembre2013Due appuntamenti durante le feste natalizie con le fiabe sul bibliobus a Poggibonsi. Tornano infatti le letture animate delle fiabe provenienti da tutto il mondo nei due sabati delle Feste. In piazza Rosselli a Poggibonsi, dalle 15,30 alle 17, di sabato 28 dicembre e sabato 4 gennaio arrivano infatti il terzo e quarto appuntamento del “Bibliobus” con i racconti dell'Estremo Oriente e dell'India. Si tratta di incontri di animazione alla lettura organizzati dalla cooperativa Pleiades, tesi a creare un percorso di viaggio fantastico di cui il Bibliobus costituirà il filo rosso che condurrà bambine/e e le loro famiglie alla scoperta delle fiabe e dei racconti provenienti da paesi lontani. Gli appuntamenti prevedono una lettura animata della fiaba, la drammatizzazione della stessa insieme ai bambini, ai genitori ed agli insegnanti ed un laboratorio manuale. Visita poi al bibliobus per prendere volumi in prestito ed infine la consegna di un segnalibro ricordo ad ogni famiglia.

Sabato 28 dicembre. “Favolosi intrecci di seta” (fiabe dall'Estremo Oriente). Dolcepunto era una ragazza abilissima nel ricamo e la sua fama un giorno arrivò alle orecchie dell’Imperatore che ordinò ai ministri di condurla alla reggia. Una volta arrivata, l’Imperatore la chiese in sposa ma Dolcepunto oppose un secco rifiuto. La ragazza dovette superare tre prove di ricamo per poter fuggire dalla reggia e tornare al suo villaggio. Nell’ultimo ricamo creò un immenso dragone che prese vita grazie ad una goccia del suo sangue, e dopo aver bruciato la reggia, il drago la fece salire sulla schiena ed insieme volarono nel cielo alla volta del villaggio. Dolcepunto, per ringraziare il dragone, ricamò per lui l’arcobaleno che ancora oggi si vede nel cielo.

Sabato 4 gennaio. “Il grande albero delle rinascite” (fiabe dalle terre d'India). Molto tempo fa i cieli erano solcati dai voli degli elefanti, che erano troppo pesanti e ogni tanto qualcuno cadeva giù. Un giorno un asceta si infuriò e gli ordinò di smettere di volare e di scegliersi una dimora. Fu così che alcuni elefanti si stabilirono a nord e, rinunciando alle loro ali, crearono con queste la catena di monti dell’Himalaya. Altri elefanti atterrarono nell’Oceano Indiano e perdendo le ali si trasformarono in balene. Un altro branco atterrò nel fiume Gange e si trasformò in delfini. L’ultimo branco decise di conservare le ali e di non posarsi mai più sulla terra. Le stelle che si vedono brillare sono gli occhi degli elefanti che, mentre dormono, preferiscono tenere almeno un occhio aperto per vegliare ed evitare intanto di cadere giù.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio