Giovedì, 20 giugno 2019
Banner
Banner
PALIO E CONTRADE

Sottoscritto un protocollo di intesa fra Fondazione Monte dei Paschi di Siena e Magistrato delle Contrade

Bookmark and Share
Si consolida il legame tra la Fondazione e le diciassette contrade
Un accordo sulle modalità di accesso ai contributi annuali


Priori300Un protocollo di intesa tra Fondazione Monte dei Paschi di Siena e Magistrato delle Contrade che costituisce un ulteriore riconoscimento del ruolo che le contrade hanno nell’evoluzione storica e sociale della città e testimonianza del forte legame tra la Fondazione Mps e la comunità senese.

Il protocollo, sottoscritto questa mattina nella sede di Palazzo Sansedoni dal presidente della Fondazione Mps, Gabriello Mancini e dal rettore del Magistrato, Roberto Martinelli, alla presenza dei rappresentanti di tutte le consorelle, è finalizzato alla realizzazione di interventi a sostegno delle contrade per l’anno 2010. 
Finora la Fondazione aveva concesso, avvalendosi dell'attività di coordinamento del Magistrato delle Contrade, contributi finalizzati all'acquisizione, ristrutturazione ed altri interventi riguardanti immobili da destinare a sedi sociali, a spazi museali e ad altre attività contradaiole.

Firmafondazione-magistratoCon questo atto il rapporto dunque si consolida e viene formalizzato. Per il prossimo anno, le richieste di contributo arriveranno alla Fondazione tramite specifica domanda avanzata sul bando annuale dal Magistrato delle Contrade, e a tali richieste verrà riservata attenzione prioritaria, nell'ambito naturalmente della valutazione comparativa delle domande pervenute.
La finalità degli interventi ammessi a contributo potrà comprendere: acquisto, conservazione, restauro e manutenzione straordinaria di beni immobili di proprietà delle Contrade, da destinare a sedi delle Contrade stesse, delle Società di Contrada o di musei o delle loro articolazioni funzionali; conservazione, restauro e manutenzione straordinaria degli immobili di loro proprietà adibiti ad uso abitativo, o in comodato d'uso concesso da istituzioni o da enti pubblici; acquisto di aree verdi da adibire a servizio della Contrada o della Società e loro conservazione e sistemazione funzionale anche se concesse in comodato d’uso da istituzioni o enti pubblici; acquisto e restauro di beni strumentali all'attività ordinaria della Contrada o della Società, ivi compreso l’acquisto dei costumi e degli accessori tradizionali per le comparse; quota annua di protettorato per ogni singola contrada e sostegno dell’attività istituzionale del Magistrato delle Contrade nel coordinamento dell’azione comune delle contrade e di tutela del loro interesse collettivo.

magistratodellecontrade-logoA fronte poi del contributo complessivo concesso dalla Fondazione, il Magistrato delle Contrade segnalerà alla Fondazione stessa le richieste delle Contrade meritevoli di partecipare all'assegnazione del contributo, indicando per ciascuna il relativo importo.
Il contributo richiedibile per ogni contrada potrà essere utilizzato anche attraverso la presentazione di più progetti tra loro indipendenti. Potranno inoltre continuare ad essere ammessi al contributo i progetti già presentati e ancora parzialmente finanziati.
La Fondazione comunicherà poi direttamente a ciascuna Contrada la concessione del contributo, richiedendo la documentazione necessaria per l'erogazione.

fondazionemps-logoNel protocollo si specifica che l’accordo sottoscritto oggi avrà la durata di un anno e che dovrà essere riconcordato tra le parti prima della scadenza. Inoltre annualmente verrà organizzato un evento per sottolineare le iniziative realizzate tramite il contributo assegnato.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

Tg Canale3 Tv martedì 18 giugno

estra300x250-80

ESTRA NOTIZIE

fotostudiosiena

archivio