Mercoledì, 12 agosto 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

''Pacchetto scuola'' e rimborso nidi, 600 famiglie aiutate a Poggibonsi

Bookmark and Share
In fase di liquidazione i rimborsi per l’infanzia e di prossima liquidazione (2 settimane) i contributi per i diritto allo studio 2013. Pubblicato il nuovo bando: c’è tempo fino al 25 novembre
Salvadori: “Continuano ad essere numeri importanti e noi continuiamo ad impegnarci, anche tramite risorse proprie, per rendere possibili questi sostegni”

susannasalvadori500Novità per le famiglie dei piccoli e grandi studenti di Poggibonsi. E’ stato pubblicato il bando per accedere al “pacchetto scuola” 2014 che sostiene la frequenza degli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.

Inoltre sono in fase di liquidazione i rimborsi per il nido (in seguito ad apposito bando regionale) e sono iniziate le procedure per liquidare i contributi del pacchetto scuola 2013 che nell’arco di due settimane saranno effettuati.

“Strumenti utili – dice l’assessore alle Politiche Educative Susanna Salvadori – per sostenere le famiglie in questa difficile fase. I numeri delle persone interessate continuano ad essere importanti e noi continuiamo ad impegnarci, anche tramite risorse proprie, per rendere possibili questi contributi”.

Il pacchetto scuola 2014

L'aiuto economico è destinato agli studenti iscritti ad una scuola primaria o secondaria di primo o secondo grado, statale, paritaria privata o degli enti locali in Toscana, appartenenti a nuclei familiari con Isee non superiore a 15.000 euro ed è finalizzato a sostenere le spese necessarie per la frequenza scolastica (libri scolastici, altro materiale didattico e servizi scolastici). L'importo erogato risulta diversificato in base all'ordine e grado della scuola ed all'anno di corso a cui gli studenti sono iscritti. Presenti anche requisiti di merito per gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado e per il primo biennio della scuola secondaria di secondo grado, per loro non è possibile richiedere il beneficio se lo studente ripete lo stesso anno per cui ha già ottenuto benefici l'anno precedente. I requisiti di merito per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado iscritti al III, IV e V anno riguardano invece la necessità di promozione nell'anno precedente. Tutti gli studenti interessati dovranno essere residenti nel Comune di Poggibonsi e non aver superato i venti anni.

La domanda per l’accesso al contributo, redatta sull’apposito modulo reperibile presso l’Urp o sul sito internet del Comune, con gli allegati che sono richiesti dal bando dovrà essere presentata entro le 13 del 25 novembre 2014. Il testo completo del bando e tutte le informazioni utili alla sua redazione sono disponibili sul sito internet del Comune di Poggibonsi alla pagina www.comune.poggibonsi.si.it.

La liquidazione del pacchetto scuola 2013

Sono 555 i beneficiari di cui 260 per la scuola primaria, 136 per la secondaria di primo grado e 159 per la secondaria di secondo grado. Tutti coloro che sono in graduatoria riceveranno un contributo. Complessivamente le domande presentate sono state 658 di cui 103 escluse. Le risorse del “pacchetto scuola” sono ministeriali e regionali (ripartite dalla Provincia di Siena sulla base degli indicatori Irpet adottati dalla Regione Toscana) e comunali. Complessivamente saranno erogati quasi 80mila euro destinati al “pacchetto scuola” a cui si aggiungono oltre 8mila euro destinati espressamente al bando per il trasporto pubblico. Quasi 90mila euro destinati a 555 famiglie che saranno liquidati nell’arco di due settimane circa.

Rimborsi ai nidi

Sono invece già in fase di liquidazione i rimborsi (anno 2013-2014) per 53 famiglie di bambini e bambine dei nidi comunali che beneficeranno dei contributi erogati dalla Regione Toscana per incentivare la frequenza ai servizi per la prima infanzia 3 -36 mesi. “Un apposito bando - ricorda Salvadori – che va nelle direzione di sostenere la frequenza ai servizi pubblici per la prima infanzia attraverso un contributo all’iscrizione. Scelte che condividiamo in quanto aiutano a mantenere un sistema educativo che risente, indiscutibilmente, della crisi e della flessione demografica. E’ nei servizi educativi che si deve investire a livello regionale e anche nazionale”. In questi giorni 53 famiglie riceveranno il rimborso, variabile in base alla fascia Isee, per una cifra complessiva di quasi 20mila euro.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio