Venerdì, 24 maggio 2019
Banner
Banner
EVENTI E SPETTACOLI

La Fondazione Siena Jazz ospita il gotha del jazz italiano

Bookmark and Share
A Siena sabato 1 novembre presso la società Romolo e Remo della contrada della Lupa dalle 11 alle 18 si tiene la prima assemblea nazionale dell'Associazione Musicisti Italiani di Jazz
La sera alle 21 grande concerto in memoria di Kenny Wheeler, tristemente scomparso lo scorso settembre: protagonisti grandi nomi del jazz italiano e giovani promesse

sienajazz-concertofinale450Il gotha del jazz italiano si riunisce a Siena per l’assemblea MIDJ e per un concerto unico nel suo genere, con oltre 40 artisti sul palco per ricordare Kenny Wheeler, recentemente scomparso.

L'Associazione Musicisti Italiani di Jazz recentemente costituita ha scelto la Fondazione Siena Jazz per organizzare la sua prima assemblea nazionale, riconoscendo nella prestigiosa istituzione musicale senese uno dei poli di eccellenza a livello internazionale nel panorama dell'alta formazione musicale. La prima assemblea MIDJ si tiene sabato 1 novembre presso la società Romolo e Remo della contrada della Lupa, dalle 11 alle 18 (ingresso libero), ed è un'importante occasione per fare il punto su numerosi aspetti che toccano il settore del jazz, dalle difficoltà legate alla professione in termini di previdenza, nuove collecting, situazione fiscale ecc. fino alle più recenti aperture della politica verso questo tipo di musica, sia sotto il profilo culturale che sotto quello economico.

Dopo l'assemblea, alle 21 grande musica con lo straordinario concerto (ingresso 10 euro) in memoria di Kenny Wheeler, splendido poeta del jazz scomparso lo scorso settembre, con protagonisti i grandi nomi del jazz italiano insieme alle giovani promesse.

"Siamo onorati di collaborare all’organizzazione della prima assemblea MIDJ e di questo concerto storico che vedrà l’esibizione di oltre 40 musicisti - commenta il presidente della Fondazione Siena Jazz Franco Caroni - Sia per l'importante ruolo che un momento di confronto così prezioso può avere per il futuro del jazz in Italia, sia perché ancora una volta i fatti dimostrano come il Siena Jazz sia un'istituzione ormai storicamente accettata come leader italiano e internazionale per la formazione che per la produzione culturale".

Da Paolo Fresu ad Achille Succi, da Rita Marcotulli a Franco D’Andrea e Ares Tavolazzi, tanti gli artisti che suoneranno a Siena in questo concerto straordinario e unico nel suo genere. Ecco tutti i nomi: Enzo Amazio, Elisabetta Antonini, Riccardo Arrighini, Aldo Bassi, Camilla Battaglia, Stefano Battaglia, Silvia Bolognesi, Diego Borotti, Fabrizio Bosso, Filomena Campus, Stefano Cocco Cantini, Marcella Carboni, Massimo Carrano, Leonardo Cesari, Claudio Corvini, Francesco Cusa, Paolo Damiani, Franco D’Andrea, Maria Pia De Vito, Francesco Diodati, Giovanni Falzone, Claudio Fasoli, Nicola Fazzini, Francesca Fusco, Alessandro Fedrigo, Lucio Ferrara, Ettore Fioravanti, Paolo Fresu, Giovanni Guidi, Pasquale Innarella, Pino Jodice, Federica Lipuma, Francesco Maccianti, Rita Marcotulli, Mirco Mariottini, Germano Mazzocchetti, Dario Mazzucco, Francesco Merenda, Enrico Merlin, Ada Montellanico, Massimo Morganti, Fabio Morgera, Massimo Nunzi, Angelo Olivieri, Roberto Ottaviano, Stefano Pagni, Alessandro Paternesi, Fabio Petretti, Nicola Pisani, Riccardo Pittau, Francesco Ponticelli, Daniele Pozzovio, Dario Rosciglione, Stefania Scarinzi, Giuliana Soscia, Susanna Stivali, Achille Succi, Ares Tavolazzi, Luigi Tessarollo, Paolo Tombolesi, Luigi Tresca, Daniela Troilo.

Per informazioni è possibile contattare la Fondazione Siena Jazz allo 0577 271401.
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

Telegiornale Canale3 Tv

estra300x250-80

ESTRA NOTIZIE

fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

archivio