Giovedì, 23 maggio 2019
Banner
Banner
SIENA

Inchiesta Mps: Mussari, Vigni e Baldassarri condannati a 3 anni e mezzo

Bookmark and Share
tribunaleDSC_9315GP450Emessa dal Tribunale di Siena la sentenza del processo sul derivato Alexandria.

I tre imputati, Giuseppe Mussari, ex presidente di Banca Mps, Antonio Vigni, ex direttore generale e Gian Luca Baldassarri, ex capo dell'area finanza, sono stati condannati a 3 anni e 6 mesi.

Tutti e tre erano imputati di ostacolo alle funzioni dell'autorità di vigilanza, cioè la Banca d'Italia, in relazione all'occultamento del contratto stipulato da Mps (il "mandate agreement") con la banca giapponese Nomura per la ristrutturazione del derivato "Alexandria".

La sentenza è stata pronunciata dal presidente del collegio giudicante Leonardo Grassi al termine della camera di consiglio, durata poco più di tre ore e mezzo. Il Tribunale ha dimezzato le richieste avanzate dai pm. La pubblica accusa aveva chiesto 7 anni per Mussari e 6 anni per Vigni e Baldassarri. Per tutti e tre i condannati è stata decretata l'interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. Tra le pene accessorie la condanna del pagamento delle spese processuali e dei danni arrecati alle parti.

Tutti i condannati in primo grado hanno preannunciato che ricorranno in appello. "Certo che faremo appello: un processo è come una partita di calcio, ci sono sempre tre risultati", ha detto l'avvocato Franco Coppi, uno dei difensori dell'ex direttore generale di Mps, Antonio Vigni, dopo la condanna degli imputati nel processo per la ristrutturazione di Alexandria. "Non sono soddisfatto neppure quando vinco, figuriamoci quando perdo", ha aggiunto.

"I testi comparsi in tribunale hanno dimostrato che Bankitalia era a conoscenza di tutta la vicenda relativa al mandate agrimeent". Lo ha detto Filippo Dinacci, uno dei difensori dell'ex capo area di Mps, Gianluca Baldassari, dopo la lettura della sentenza al processo di Siena. "Hanno dovuto anche cambiare capo di imputazione perché non riuscivano evidentemente a dimostrare l'ostacolo come evento ingannatore". Il suo collega Stefano Cipriani ha annunciato che: "leggeremo la sentenza e poi faremo appello".

"Siamo molto sorpresi: nei confronti di Giuseppe Mussari non c'era nessun elemento di prova. Ricorreremo in appello e su questo siamo molto fiduciosi". Così l'avvocato Fabio Pisillo, uno dei legali di Giuseppe Mussari, dopo la lettura della sentenza di condanna per l'ex presidente di Banca Mps.

"Le sentenze non si commentano, si rispettano". Lo ha detto il pm Antonino Nastasi uscendo dal tribunale dopo la sentenza di condanna per gli ex vertici di Mps. Secondo quanto si apprende, i pm che avevano chiesto sette anni per Giuseppe Mussari e sei per Antonio Vigni e Gianluca Baldassarri, non hanno ancora deciso se faranno appello. I magistrati però sarebbero soddisfatti perché "l'impianto accusatorio ha retto: il tribunale - si apprende - ha riconosciuto che c'è stato un danno in concreto".

Su twitter il primo commento del sindaco di Siena, Bruno Valentini: ''MPS la giustizia comincia a fare il suo corso!"

Con la sentenza di oggi è arrivato a conclusione il primo processo dell'inchiesta sullo scandalo Mps ed è una "costola" del filone principale d'indagine sull'acquisizione di Banca Antonveneta, nel frattempo trasferita per competenza al Tribunale di Milano, dove i fascicoli sono ancora aperti. I restanti processi, dunque, saranno celebrati a Milano.

Il processo era iniziato a Siena il 26 settembre 2013, dopo che nel giugno precedente il Gip aveva accolto la richiesta di giudizio immediato avanzata dai pm della Procura di Siena titolari dell'inchiesta (Aldo Natalini, Antonino Nastasi e Giuseppe Grosso). L'accusa ha sempre sostenuto che i tre imputati hanno nascosto agli ispettori della Banca d'Italia e agli organismi interni di Mps il "mandate agreement" perché erano consapevoli che l'operazione sarebbe stato un "disastro" per Rocca Salimbeni.
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round
estra300x250-80

ESTRA NOTIZIE

fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

archivio