Mercoledì, 1 aprile 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

Chiusi: città del trekking urbano

Bookmark and Share
scalette-rionecarducci650Ancora un po’ di pazienza e poi i cittadini di Rione Carducci potranno scendere fino al marciapiede che collega lo Scalo con il centro storico utilizzando le vecchie scalette del Rione per le quali sono partiti i lavori di ristrutturazione e sistemazione come era stato promesso. L’intervento, di per sé non grande, è comunque significativo e rappresentativo per una amministrazione che durante il mandato ha sempre cercato di soddisfare anche le piccole esigenze della cittadina (da questa volontà è ad esempio nato il ciclo di incontri Decidi Insieme a Noi) curando anche e soprattutto i dettagli finora sempre ignorati proprio perché poco visibili. La sistemazione delle scalette non è solo un intervento particolarmente atteso nell’agglomerato di Rione Carducci, ma è anche la volontà di una ricerca costante della sicurezza per i cittadini da parte dell’amministrazione comunale senza considerare che adesso il percorso è anche più gradevole alla vista. 

“I dettagli sono il sale della vita – dichiara il sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli – ed è per questo che in più di una occasione abbiamo chiesto e ascoltato le indicazioni dei cittadini su cosa fare per migliorare la nostra città. L’intervento alle scalette del Rione può sembrare marginale, ma non lo è se pensiamo che parte da una precisa volontà popolare, che il percorso diventerà sicuro per tutti nonchè bello da vedere e funzionale per collegarsi in modo veloce e senza auto sia con lo Scalo che con il centro storico. Oltre tutto avevamo dato la nostra parola che avremmo fatto partire i lavori entro la fine dell’anno ed io sono abituato a rispettare le promesse. Abbiamo lavorato perché la nostra città riuscisse a fornire una alternativa all’uso dell’automobile, da qui sono nati i lavori ai marciapiedi e da questa idea sono nati anche i lavori alle scalette. La nostra migliore ricompensa è vedere ogni giorno tante persone utilizzare i marciapiedi e scegliere di lasciare a casa l’automobile.”

Le strade di Chiusi, dunque, sempre più adatte anche ad una sorta di percorso di trekking urbano, grazie soprattutto ai marciapiedi realizzati e che adesso collegano il centro storico fino all’inizio delle biffe (la prima parte del marciapiede è terminata da poco e il resto dei lavori sono in corso di realizzazione). La stessa cosa è stata fatta nelle frazioni come ad esempio a Macciano (il marciapiede è terminato e mette in comunicazione con una nuova area verde) o Giovancorso (lavori in fase di ultimazione) a Montallese che grazie ai lavori fatti negli anni (l’ultimo tratto del marciapiede è in fase di realizzazione) è percorribile praticamente tutta in sicurezza e a piedi.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

CORONAVIRUS - 10 comportamenti raccomandati dal Ministero della Salute

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200

Viaggi nel Mondo - Itinerario di viaggio in Marocco: le città imperiali ed il deserto

Marocco300
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio