Domenica, 27 settembre 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
TOSCANA

Regionali 2015, Rossella Cottone (Pd): ''La scuola e l’università''

Bookmark and Share
rossellacottone650"E’ senza dubbio un’ottima notizia apprendere che l’Università degli Studi di Siena è uscita dal tunnel ed ha concluso il suo risanamento finanziario. Oggi l’università può finalmente pensare al suo futuro con più serenità e le prossime assunzioni (una settantina) lo dimostrano". Così inizia un intervento di Rossella Cottone, candidata del Partito democratico al Consiglio regionale della Toscana.

"Il lavoro portato aventi dal rettore Riccaboni e da tutta la struttura dell’Ateneo - prosegue Cottone - non è stato semplice ma ha portato i suoi frutti e per chi come me crede nel ruolo che l’Università (dove ho studiato) svolge non soltanto per la formazione degli studenti ma anche per le ricadute economiche e culturali che ha sul nostro territorio, una notizia simile può soltanto rallegrare.

Investire ancora di più in dottorati di ricerca e mobilità internazionale è il compito di cui adesso la Regione Toscana deve farsi carico. L’università è il culmine di un percorso che ha inizio nella fascia 0-3 anni e per i nostri piccoli noi mamme vogliamo il meglio. E’ lodevole l’impegno che la Regione ha avuto in questi anni con le classi Pegaso, riuscendo ad accogliere tanti bimbi che altrimenti le strutture comunali non avrebbero potuto ricevere ma si deve immediatamente stoppare la crescita notevole di nidi a gestione privata con servizi non controllati e non monitorati dai comuni. Il rapporto collaborativo con il privato deve rimanere ma, per garantire ancor più i nostri piccoli dobbiamo creare sistemi di monitoraggio da parte della P.A.

La lotta alla sicurezza degli edifici scolastici deve continuare, la Regione ha fatto bene e deve continuare ad investire nella tutela dei nostri figli che non si discute perchè vale più di ogni altra cosa al mondo.

Un ultimo aspetto, non per importanza, sarà incentivare il rapporto scuola lavoro, per creare quelle sinergie e quei momenti formativi che consentano un facile inserimento dei giovani al termine degli studi.

Una società non formata oggi - conclude la candidata del Partito democratico -, significa di sicuro non essere competitivi con gli altri paesi europei. L'Italia ed in particolare la Toscana è stata ed è una regione che ha sempre espresso cultura sotto tutti i fronti ed è quindi indispensabile avere delle particolari attenzioni, investire economicamente su tutti i nostri giovani e fare sì che crescano e si specializzino nel nostro territorio, senza dover ricorrere ad altre nazioni. La scuola oggi è la proiezione della società che stiamo costruendo per domani".
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio